Primo TOPIC – PRIME DOMANDE – Attrezzatura Principiante

PescaSubacquea.net Forum La community del pescatore subacqueo Primi Passi Primo TOPIC – PRIME DOMANDE – Attrezzatura Principiante

Questo argomento contiene 57 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Cavallo_Selvaggio 11 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 58 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36431

    Cavallo_Selvaggio
    Partecipante

    Ciao… come te ho inziato a pescare da qualche mese e non ti preoccupare, non hai idea di quanto sul sito ho spaccato le palle a sti poveretti con innumerevoli domande…
    In quanto principiante posso dirti come ho iniziato io…chissà  magari anche solo un consiglio ti sara utile e avro raggiunto il mio scopo.
    Premetto con il dire che la pesca da il vizio :)!!! Inizi pensando è una cosa carina andrò qualche volta per poi ritrovarti man mano a pensare a innumerevoli tattiche e che attrezzatura prendere per il proprio stile e ritrovarsi alla fine sempre in mare!!!

    La tua richiesta è stata quella di consigliarti attrezzi che non devi poi sostituire dopo poco tempo per altre esigenze…

    Ah non ti preoccupare per le prestazioni fisiche (io fuori dall’acqua a causa del mio sport sono allenatissimo) invece in mare la mia resistenza è pressochè zero 😀 ma vedrai piu volte vai in mare piu aumenterà  l’apnea,anche con il cambiamento di mentalità  e esperienza, è normale come in tutte le cose piu ci si allena piu si migliora.

    Passiamo all’attrezzatura:
    -Per quanto riguarda il fucile io ti consiglio un 90 cm,in modo da non sentire troppo in fretta l’esigenza di altre misure,cosa che avverrebbe se tu comprassi un 60cm o 75cm.Il 90 è un giusto compromesso,devi solo abituarti per la manegevolezza ma via via l’abitudine la prendi…è adatto per la pesca all’aspetto e in spazi non troppo stretti all’agguato e per quanto riguarda la tana carica al primo dentino e vai tranquillo (tutt’al piu armati del classico tridente che tutti i bambini usano per dare la caccia a polpi…vedrai farà  il suo buon uso per qualsiasi pesce scemo tipo polpi murene scorfani ecc). Per quanto riguarda il modello ti consiglio (dato che non vuoi spendere tanto) ci sono tanti ottimi fucili dal cpsto di 85 euro (sotto questo prezzo non ne trovi) vai al negozio guardali,toccali,vedi quello che a istinto ti piace di piu, impugnali per vedere la mano come si adatta…ottimi modelli tra cui puoi scegliere sono: Cressi comanche,O.M.E.R excalibur,Spora Sub Instict,Seac Sub Thunder. Ovviamente ce ne sono molti altri ma si sale di prezzo.

    -La muta…eh si la muta si inizia sempre con il pensare “non la compro tanto fa caldo” cazzate! 😀 ! Senza muta d’estate non resisiti piu di 2 ore…inoltre nei periodi dove il tempo tiene ancora (settembre-aprile-maggio) senza muta non puoi sperare di poter andare a pescare. Gira per i negozi di pesca troverai sicuramente delle offerte sulle mute, mio fratello l’ha trovata della Cressi a 109 euro. Cmq consiglio vivamente una 5mm che è un giusto compromesso e non soffrirai mai il gelo a parte pieno inverno si intende 😀 😀 😀

    -La maschera… probabilmente ne avrai già  una, e se ti ci trovi bene e non ti tradisce mai usa quella e non comprarne altre…l’importante è che aderisca bene al viso e che non sia di colore sgargiante,la maschera di silicone nera va benissimo…attenzione solo durante le tue battute di pesca di non pescare controsole in modo da non abbagliare i pesci (e quindi farli fuggire) con il riflesso delle lenti sul sole. Se devi invece comprarla,non ci sono modelli migliori o no…è una cosa molto soggettiva,guarda solo che aderisca perfettamente al viso.

    -Il coltello puo essere considerato un optional ma è essenziale per qualsiasi situazione d’emergenza e inoltre fa si che non devi aspettare 10 minuti ogni volta che il pesce muoia una volta sparato. Anche qui guardati i vari modelli,guarda la lunghezza,manico e peso con cui ti trovi meglio a maneggiare.Vi sono vari modelli dal costo di 20-25 euro.

    -Con l’acquisto della muta vi sono anche guanti e calzari, i calzari io durante la bella stagione non li uso ma solo quando inizia a fare piu freddo…ma i guanti sono essenziali per maneggiare bene il pesce,non ferirsi durante la pesca in tana,insomma sono essenziali.

    -La zavorra acquistala solo se acquisti la muta,di regola si usano 1kg per ogni tuoi 10kg di peso,ma molto con l’esperienza aggiungono peso per stare meglio sul fondo nella pesca all’agguato e nel basso fondo.

    -Pinne ti consiglio le stesse che ti ha detto ryo

    E infine basta penso di aver detto tutto…grazie della pazienza per la lettura. Se le prime volte non peschi niente o non va come vorresti non scoraggiarti è perfettamente normale! Andrà  sicuramente meglio col tempo e ti adatterai sempre piu man mano…ma ti posso assicurare che se ami il mare,il divertimento è garantito!

    #36432

    dusk
    Partecipante

    cavallo_selvaggio
    perfetto quello che hai detto ma ti sei dimenticato di dire una cosa da comprare che è ESSENZIALE
    cioe LA BOA SEGNASUB munita di bandiera rossa con diagonale bianca
    è fondamentale un palloncino costa anche una decina di euro lo devi comprare sia per la tua sicurezza in modo da segnalare hai natanti che c’e un sub e poi se non lo compri rischi multe salate dalla parte delle capitaneria di porto 😉

    #36433

    Gi4nlu
    Partecipante

    Olè.. ho trovato un novello sub come me !

    Sei stato davvero molto gentile, questa risposta andrebbe salvata e stampata così da riproporla a tutti i nuovi che vogliono approcciarsi a questa disciplina.

    Credo comunque di aver dissolto tutti i dubbi più importanti, ora mi rimane il problema legislazione vigente.

    Ho appena scoperto che non si possono prendere ne ricci, tantomeno pattelle o qualsiasi crostaceo!! 😯

    Ma come sarebbe?? E chi dovrebbe prenderli??????? E i miei poveri spaghetti? Con tutti i ricci presenti in mare, che problema ci sarebbe se ne prelevo qualcuno???

    Bhò… veramente certe cose non le capisco. 👿

    #36434

    dusk
    Partecipante

    @gi4nlu wrote:

    Ho appena scoperto che non si possono prendere ne ricci, tantomeno pattelle o qualsiasi crostaceo!! 😯

    Ma come sarebbe?? E chi dovrebbe prenderli??????? E i miei poveri spaghetti? Con tutti i ricci presenti in mare, che problema ci sarebbe se ne prelevo qualcuno???

    Bhò… veramente certe cose non le capisco. 👿

    tranquillo
    puoi prendere i ricci tranne in periodo di fermo biologico e puoi prenderne solo 50 a persona al giorno
    puoi la legge dice di non prendere molluschi e crostacei ma i polpi e le seppie sono esclusi e quindi puoi catturarli
    comunque leggi qui:

    Fucile Subacqueo e coltello: cautele e suggerimenti

    L’art. 131 del Regolamento, intitolato “Limitazione di uso del fucile subacqueo”, recita: “àˆ vietato tenere il fucile subacqueo in posizione di armamento se non in immersione”.
    La norma chiarisce come l’abitudine di alcuni di trasportare i fucili carichi sul gommone o di appoggiare i fucili carichi sopra la plancetta durante gli spostamenti integri in realtà  una condotta proibita dalla legge e passibile di sanzione amministrativa pecuniaria da 516 a 3098 euro.
    Sempre riguardo il fucile, bisogna considerare che anche se la legge lo definisce un attrezzo da pesca, resta comunque uno strumento di offesa e pertanto è bene toglierlo dal bagagliaio della propria auto al rientro dalla pescata e non portarselo dietro in situazioni in cui sarebbe difficile giustificarne la presenza, come ad esempio andando a fare shopping o, peggio ancora, andando a sciare.
    Questo consiglio vale a maggior ragione per il coltello da sub.

    Divieto di sottrazione di organismi acquatici frutto di attività  di pesca

    L’articolo 15 lettera f) della Legge vieta a chiunque di “sottrarre od asportare, senza il consenso dell’avente diritto gli organismi acquatici oggetto della altrui attività  di pesca, esercitata mediante attrezzi e strumenti fissi o mobili, sia quando il fatto si commenta con azione diretta su tali attrezzi o strumenti, sia esercitando la pesca con violazione delle distanze di rispetto stabilite dai regolamenti; nonchè sottrarre od asportare, senza l’anzidetto consenso, gli organismi acquatici che si trovano in spazi acquei sottratti al libero uso e riservati agli stabilimenti di pesca e, comunque detenere, trasportare e fare commercio dei detti organismi, senza il consenso dell’avente diritto”.
    Tipico caso di violazione di questo precetto: la sottrazione di prede da un tramaglio o una nassa. Attenzione a violare questa norma perché si commette un reato perseguibile su querela della parte offesa. I trasgressori sono puniti con l’ arresto da 1 mese a 1 anno o l’ ammenda da 516 a 3098 euro (il reato è perseguibile su querela).
    Dato che si tratta di reato contravvenzionale punibile alternativamente con pena detentiva o pecuniaria, il trasgressore può essere ammesso a pagare una somma pari alla metà  del massimo dell’ammenda (in questo caso 1549 euro) che estingue il reato (Oblazione ex art 162 bis Codice Penale).

    Divieto di pesca con apparecchi ausiliari di respirazione.

    La pesca subacquea, sia sportiva che professionale, è ammessa esclusivamente in apnea (artt. 128 e 128 bis del Regolamento).
    A fini di sicurezza, in tutti i casi “è consentito trasportare sullo stesso mezzo nautico fucili per la pesca subacquea, mezzi simili, ed apparecchi di respirazione, fermo restando il divieto di servirsi di questi ultimi per l’esercizio della pesca subacquea”.
    L’articolo seguente del Regolamento (art. 128 ter, introdotto con l’art. 3 del D.M. 1 Giugno 1987 n. 249) chiarisce meglio la questione del trasporto di fucili e bombole: “Ai fini della sicurezza e della salvaguardia dei pescatori subacquei, sia professionali che sportivi, è consentito trasportare sullo stesso mezzo nautico fucili per la pesca subacquea o mezzi simili ed apparecchi ausiliari di respirazione dotati, esclusivamente, e per ogni singolo mezzo nautico, di una bombola di capacità  non superiore a 10 litri, fermo restando il divieto di servirsene per l’esercizio della pesca subacquea”. Il secondo comma dello stesso articolo aggiunge: “Durante l’attività  di pesca subacquea il pescatore deve essere costantemente seguito da bordo del mezzo nautico da almeno una persona pronta ad intervenire in casi di emergenza; in ogni caso deve esservi a bordo del mezzo stesso una cima di lunghezza sufficiente a recuperare il pescatore subacqueo”.

    La norma di quest’ultimo comma ha inizialmente generato molta incertezza nella sua applicazione: gli organi di controllo finirono per intenderla nel senso che la pesca subacquea poteva esercitarsi esclusivamente con barca appoggio e barcaiolo al seguito.
    La conseguenza di questa interpretazione non era da poco: di fatto, veniva proibita la pesca subacquea con immersione da terra, molto praticata dagli appassionati; inoltre, anche chi si recava a pesca con la barca appoggio, doveva farsi assistere sempre da un secondo a bordo del mezzo. La cosa suscitò non poche polemiche, anche perché se la legge avesse voluto introdurre una limitazione così importante non lo avrebbe certamente fatto in modo così implicito, servendosi della seconda parte di un articolo che si occupava della sicurezza del pescatore subacqueo.
    Non a caso, infatti, lo stesso Ministro (al tempo: della Marina Mercantile) intervenne con la famosa Circolare n. 6227201 del 23/07/1987, nella quale chiarì che l’articolo di legge in questione riguardava esclusivamente i subacquei che “si recano nella zona di pesca con un mezzo nautico sul quale si trovi [omissis] un apparecchio ausiliario di respirazione” e che non si applicava al “pescatore subacqueo che si reca nella zona di pesca con l’ausilio di un mezzo nautico senza alcun apparecchio ausiliario di respirazione (bombola ed erogatore) a bordo, o che effettua la pesca subacquea da terra”.

    Riassumendo: se non si hanno bombole a bordo non occorre farsi assistere da un barcaiolo né detenere una cima di lunghezza sufficiente al recupero del subacqueo; inoltre, non esiste alcuna norma che proibisca di immergersi direttamente da terra senza barca appoggio. Per controbattere eventuali contestazioni basate sull’art. 3 del D.M. 1 Giugno 1987 n. 249 vi consigliamo di stampare la circolare cliccando su questo link e selezionando “Stampa” dal menù File di I. Explorer; vi consigliamo di portare la stampa in gommone per esibirla a chi vi contestasse l’assenza di assistente a bordo o di specifica cima per il recupero del subacqueo

    #36435

    Gi4nlu
    Partecipante

    @dusk wrote:

    @gi4nlu wrote:

    Ho appena scoperto che non si possono prendere ne ricci, tantomeno pattelle o qualsiasi crostaceo!! 😯

    Ma come sarebbe?? E chi dovrebbe prenderli??????? E i miei poveri spaghetti? Con tutti i ricci presenti in mare, che problema ci sarebbe se ne prelevo qualcuno???

    Bhò… veramente certe cose non le capisco. 👿

    tranquillo
    puoi prendere i ricci tranne in periodo di fermo biologico e puoi prenderne solo 50 a persona al giorno
    puoi la legge dice di non prendere molluschi e crostacei ma i polpi e le seppie sono esclusi e quindi puoi catturarli
    comunque leggi qui:

    Fucile Subacqueo e coltello: cautele e suggerimenti

    L’art. 131 del Regolamento, intitolato “Limitazione di uso del fucile subacqueo”, recita: “àˆ vietato tenere il fucile subacqueo in posizione di armamento se non in immersione”.
    La norma chiarisce come l’abitudine di alcuni di trasportare i fucili carichi sul gommone o di appoggiare i fucili carichi sopra la plancetta durante gli spostamenti integri in realtà  una condotta proibita dalla legge e passibile di sanzione amministrativa pecuniaria da 516 a 3098 euro.
    Sempre riguardo il fucile, bisogna considerare che anche se la legge lo definisce un attrezzo da pesca, resta comunque uno strumento di offesa e pertanto è bene toglierlo dal bagagliaio della propria auto al rientro dalla pescata e non portarselo dietro in situazioni in cui sarebbe difficile giustificarne la presenza, come ad esempio andando a fare shopping o, peggio ancora, andando a sciare.
    Questo consiglio vale a maggior ragione per il coltello da sub.

    Divieto di sottrazione di organismi acquatici frutto di attività  di pesca

    L’articolo 15 lettera f) della Legge vieta a chiunque di “sottrarre od asportare, senza il consenso dell’avente diritto gli organismi acquatici oggetto della altrui attività  di pesca, esercitata mediante attrezzi e strumenti fissi o mobili, sia quando il fatto si commenta con azione diretta su tali attrezzi o strumenti, sia esercitando la pesca con violazione delle distanze di rispetto stabilite dai regolamenti; nonchè sottrarre od asportare, senza l’anzidetto consenso, gli organismi acquatici che si trovano in spazi acquei sottratti al libero uso e riservati agli stabilimenti di pesca e, comunque detenere, trasportare e fare commercio dei detti organismi, senza il consenso dell’avente diritto”.
    Tipico caso di violazione di questo precetto: la sottrazione di prede da un tramaglio o una nassa. Attenzione a violare questa norma perché si commette un reato perseguibile su querela della parte offesa. I trasgressori sono puniti con l’ arresto da 1 mese a 1 anno o l’ ammenda da 516 a 3098 euro (il reato è perseguibile su querela).
    Dato che si tratta di reato contravvenzionale punibile alternativamente con pena detentiva o pecuniaria, il trasgressore può essere ammesso a pagare una somma pari alla metà  del massimo dell’ammenda (in questo caso 1549 euro) che estingue il reato (Oblazione ex art 162 bis Codice Penale).

    Divieto di pesca con apparecchi ausiliari di respirazione.

    La pesca subacquea, sia sportiva che professionale, è ammessa esclusivamente in apnea (artt. 128 e 128 bis del Regolamento).
    A fini di sicurezza, in tutti i casi “è consentito trasportare sullo stesso mezzo nautico fucili per la pesca subacquea, mezzi simili, ed apparecchi di respirazione, fermo restando il divieto di servirsi di questi ultimi per l’esercizio della pesca subacquea”.
    L’articolo seguente del Regolamento (art. 128 ter, introdotto con l’art. 3 del D.M. 1 Giugno 1987 n. 249) chiarisce meglio la questione del trasporto di fucili e bombole: “Ai fini della sicurezza e della salvaguardia dei pescatori subacquei, sia professionali che sportivi, è consentito trasportare sullo stesso mezzo nautico fucili per la pesca subacquea o mezzi simili ed apparecchi ausiliari di respirazione dotati, esclusivamente, e per ogni singolo mezzo nautico, di una bombola di capacità  non superiore a 10 litri, fermo restando il divieto di servirsene per l’esercizio della pesca subacquea”. Il secondo comma dello stesso articolo aggiunge: “Durante l’attività  di pesca subacquea il pescatore deve essere costantemente seguito da bordo del mezzo nautico da almeno una persona pronta ad intervenire in casi di emergenza; in ogni caso deve esservi a bordo del mezzo stesso una cima di lunghezza sufficiente a recuperare il pescatore subacqueo”.

    La norma di quest’ultimo comma ha inizialmente generato molta incertezza nella sua applicazione: gli organi di controllo finirono per intenderla nel senso che la pesca subacquea poteva esercitarsi esclusivamente con barca appoggio e barcaiolo al seguito.
    La conseguenza di questa interpretazione non era da poco: di fatto, veniva proibita la pesca subacquea con immersione da terra, molto praticata dagli appassionati; inoltre, anche chi si recava a pesca con la barca appoggio, doveva farsi assistere sempre da un secondo a bordo del mezzo. La cosa suscitò non poche polemiche, anche perché se la legge avesse voluto introdurre una limitazione così importante non lo avrebbe certamente fatto in modo così implicito, servendosi della seconda parte di un articolo che si occupava della sicurezza del pescatore subacqueo.
    Non a caso, infatti, lo stesso Ministro (al tempo: della Marina Mercantile) intervenne con la famosa Circolare n. 6227201 del 23/07/1987, nella quale chiarì che l’articolo di legge in questione riguardava esclusivamente i subacquei che “si recano nella zona di pesca con un mezzo nautico sul quale si trovi [omissis] un apparecchio ausiliario di respirazione” e che non si applicava al “pescatore subacqueo che si reca nella zona di pesca con l’ausilio di un mezzo nautico senza alcun apparecchio ausiliario di respirazione (bombola ed erogatore) a bordo, o che effettua la pesca subacquea da terra”.

    Riassumendo: se non si hanno bombole a bordo non occorre farsi assistere da un barcaiolo né detenere una cima di lunghezza sufficiente al recupero del subacqueo; inoltre, non esiste alcuna norma che proibisca di immergersi direttamente da terra senza barca appoggio. Per controbattere eventuali contestazioni basate sull’art. 3 del D.M. 1 Giugno 1987 n. 249 vi consigliamo di stampare la circolare cliccando su questo link e selezionando “Stampa” dal menù File di I. Explorer; vi consigliamo di portare la stampa in gommone per esibirla a chi vi contestasse l’assenza di assistente a bordo o di specifica cima per il recupero del subacqueo

    Ok va bene i ricci, ma ad esempio le patelle? E i granchi? oppure i bocconi?

    Vi faccio un esempio, io non so come li chiamiate voi ma ci sono i granchi poliziotto (e non mettono le multe 😀 ) che si trovano qui in scogliera e nelle pescherie non vengono venduti! E’ impossibile trovarli e la legge mi vieta di pescarli… come può essere? Secondo me ci sono troppe limitazioni.

    #36436

    Cavallo_Selvaggio
    Partecipante

    Per granchi non saprei dirti perche non li pesco…ma sui ricci vai tranquillo!

    Sisi te l ho scritto poi nel pm che avevo dimenticato la boa…ti consiglio la atoll e ti ho anche spiegato perche…e ottima per qualsiasi pescatore e esigenze…garntisce una visibilita maggiore delle altre e tiene meglio sulle onde…inoltre la cosa essenziale anche se sei un pescatore inizialemente principiante col tempo inizierai con l acquisto di qualcosa che t puo servire solo in determinate occasioni i nn lo porti sempre in mano…ad esempio fucile,pezzi di ricambio che nn s sa mai (vero seve?!?! 😀 ), raffio,insomma qualsiasi cosa li la puoi attaccare dove su altre boe nn potresti farlo…cmq vai sul sito della omer e guardala capirai che sono soldi ben spesi (30 euro)

    #36437

    dusk
    Partecipante

    alla atoll bisogna farle troppe modifiche vedi bandierina che non tiene ecc
    prendi la oasi della best hunter cosi come la compri la puoi portare in acqua io ce l’ho da 1 anni ed è ottima

    #36438

    Cavallo_Selvaggio
    Partecipante

    Sinceramente nn m ha mai dato problemi…tantomeno la bandierina… ma puo darsi. Cmq il mio consiglio resta sempre uno: la boa deve essere a plancetta

    #36439

    Gi4nlu
    Partecipante

    Ragazzi, mi sto facendo già  dei giri per vedere un pò di prezzi. Ora vedrò cosa le mie finanze mi permettaranno di comprare.
    Una cosa è certa: boa, muta, pesi, maschera, pinne e fucile ci vogliono.
    Per il momento mi accontento anche di qualcosa di poco pretenzioso, viste anche le mie capacità , l’importante è mettersi nelle condizioni di sparare il prima possibile!! 😈

    #36440

    Cavallo_Selvaggio
    Partecipante

    @gi4nlu wrote:

    Ragazzi, mi sto facendo già  dei giri per vedere un pò di prezzi. Ora vedrò cosa le mie finanze mi permettaranno di comprare.
    Una cosa è certa: boa, muta, pesi, maschera, pinne e fucile ci vogliono.
    Per il momento mi accontento anche di qualcosa di poco pretenzioso, viste anche le mie capacità , l’importante è mettersi nelle condizioni di sparare il prima possibile!! 😈

    Io consiglio di non andare a comprare il top con prezzi esorbitanti…ma nemmeno accontentarsi del minimo…perchè fidati molto meno tempo d quanto ti aspetti inizierai a fare accorgimenti…e se t ritrovi a comprare roba modesta ti ritroverai in poco tempo a sentire la necessità  di acquistare un modello differente…quindi vai sui modelli buoni. sono soldi ben spesi. Se vuoi aggiungimi su msn: lore_palme.89@hotmail.it

    #36441

    Cavallo_Selvaggio
    Partecipante

    non si vede nella scritta ma tra lore e palme ce il trattino basso e tra palme e 89 il punto tutto attaccato ovviamente 😀

    #36442

    Gi4nlu
    Partecipante

    @cavallo_selvaggio wrote:

    non si vede nella scritta ma tra lore e palme ce il trattino basso e tra palme e 89 il punto tutto attaccato ovviamente 😀

    Ti ho aggiunto! 😉

    #36443

    dusk
    Partecipante

    sicuro! meglio una bella plancetta di una normale boa…
    visto che sei sardo fai un salto a carbonia da tuttopescamare ha anche un sito on line e i prezzi sono ottimi 😉

    #36444

    plongee68
    Partecipante

    se parti a nuoto da riva benissimo la plancetta dove puoi mettere delle scorte fucili compresi, se hai la barca issa la gloriosa o meglio le gloriose bandiere, la rossa con banda trasversa bianca e la bianca-azzurra, e vai alla grande sperando che un cafonuta della domenica non ti passi sopra la verticale……………………………………………………….

    #36445

    Gi4nlu
    Partecipante

    Ragazzi, ho visionato il sito tuttopescamare (che per altro il negozio sta nella mia regione) e ho trovato questa offerta : http://www.tuttopescamare.com/articoli/subacquea/mute_subacquee/mute_subacquee/muta_squadra_pro_5_5mm_spaccato_fucile_instinct_maschera_in_omaggio.asp

    Muta da 5.5 mm + fucile + maschera a 109 euro. Voi che ne dite?

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 58 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.