L’appannamento della maschera

In questo articolo andremo ad analizzare il problema dell’appannamento della maschera, soprattutto appena acquistata. Un problema molto frequente per tutti coloro che praticano la pesca in apnea ed in generale qualsiasi attività subacquea.

Le cause

Negli ultimi anni, si è scelto sempre più di utilizzare il silicone come materiale per la costruzione delle maschere. Questo ha vari pregi tra cui la morbidezza nettamente superiore alla vecchia gomma ed il fatto di essere anallergico. Le metodiche di lavorazione del silicone purtroppo sono la causa dell’appannamento della maschera. Infatti si usano sostanze a componente grassa i cui residui finiscono sulle lenti.

Cosa succede su una lente sporca?

Dobbiamo sempre tenere a mente che la maschera ha una parte esterna a contatto con l’acqua e una parte interna a contatto con l’aria presente tra il nostro viso e le lenti. Ovviamente il nostro viso emana calore, mentre la temperatura dell’acqua è più bassa. Ciò provoca il deposito di particelle di acqua sulla lente nella parte interna. In caso la lente sia sporca, la distribuzione di queste particelle non sarà uniforme e crea il problema dell’appannamento.

I rimedi

Esistono vari rimedi, ma andremo a vedere quello più efficace di cui possiamo vedere il video dal nostro canale youtube

In questo metodo possiamo notare che viene utilizzato un accendino direttamente sulle lenti. Ciò potrebbe sembrare aggressivo, ma il silicone è un materiale che resiste tranquillamente ad altissime temperature. Sicuramente vi sarà capitato di vedere in commercio presine da cucina e guanti da barbecue in silicone. Il motivo è che è un materiale adatto a sopportare alte temperature senza fondersi. Certo non esageriamo con la fiamma, diciamo che basta far annerire leggermente la lente. A questo punto usiamo il dentifricio e uno spazzolino. Il dentifricio sgrassa e ripulisce a fondo sia il nero dalle lenti che ovviamente i residui della lavorazione. A questo punto non resta che sciacquare bene e la maschera non dovrebbe appannarsi più.
In ogni caso prima della pescata bisogna sempre pulire le lenti col classico sputo o con spray adatti che si trovano nei negozi di pesca.

Cosa fare se si ripresenta il problema?

Teoricamente utilizzando il metodo dell’accendino e dentifricio il problema si dovrebbe risolvere definitivamente. A volte può succedere che, soprattutto su maschere di bassa qualità, la maschera presenti una quantità di scarti di lavorazione maggiore. In questo caso, dopo aver effettuato il procedimento con accendino e dentifricio, il consiglio è quello di effettuare vari lavaggi con detergenti sgrassanti lasciando la maschera immersa alcune ore nell’acqua con detersivo. E’ invece assolutamente sconsigliato usare diluenti sintetici e simili!

 

Fonte immagini images.google.it