Notizie

Qui troverete tutte le notizie e le ultime novità nel mondo della pesca subacquea, inclusi gli articoli e le normative da altri siti di rilievo.

  • Licenza di Pesca in Mare a Pagamento: Spunta un Nuovo Questionario
    by Redazione Apnea Magazine on 10 dicembre 2018 at 16:59

    Un campione selezionato tra i ricreativi che hanno sottoscritto il censimento, ha ricevuto una lettera o una mail con cui... Apnea Magazin […]

  • Atleta dell’Assoluto 2018 Squalificato per 2 Anni dalla Nado
    by Redazione Apnea Magazine on 8 dicembre 2018 at 16:52

    La 1a Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping si è espressa, il 6 dicembre, sul caso dell'atleta trovato positivo alla... Apnea Magazin […]

  • La Guardia Costiera per l’ambiente: Ancona, 30 novembre 2018, firmato l’accordo volontario “ANCONA BLU AGREEMENT”
    on 7 dicembre 2018 at 11:49

    Data: 06/12/2018 00:00:00Categoria: AttivitàLuogo: Ancona​Nasce dalla responsabilità e dalla consapevolezza del valore della sostenibilità ambientale la costruzione dell'accordo volontario "Ancona blu Agreement", dedicato alla tematica della qualità dell'aria nella realtà portuale anconetana. Un'intesa che si focalizza sull'utilizzo dei carburanti delle navi, promossa dalla Capitaneria di Porto, sostenuta dall'Autorità del sistema portuale del mare Adriatico centrale e sottoscritta dai rappresentanti degli armatori e delle compagnie di navigazione traghetti, in collaborazione con le agenzie marittime, che operano nel porto dorico.Pur rilevando che le navi che attraccano ad Ancona utilizzano combustibili con i parametri imposti dalla normativa vigente, verificati dai controlli costanti e puntuali messi in atto dagli uomini e le donne della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Ancona, con la firma dell'intesa volontaria gli armatori e le compagnie di navigazione  si sono impegnati a far funzionare i motori principali ed ausiliari delle navi con combustibile per uso marittimo con tenore di zolfo non superiore allo 0,1% dall'ultimazione della manovra di ormeggio in porto e fino alla partenza ed all'uscita dallo scalo, fino alla "pilot station", rispetto allo 1,5% previsto dalla normativa vigente.L'intesa, stabilisce, inoltre, l'implementazione di buone pratiche nella gestione delle macchine delle navi, l'ottimizzazione dell'arrivo e delle partenze ponendo particolare attenzione alla manutenzione dei motori con intervalli di intervento più frequenti rispetto allo standard previsto dai piani delle singole compagnie.Questo accordo è da intendersi quale precursore del percorso che vedrà il 1° gennaio 2020 entrare in vigore nuove regole che porteranno alla riduzione delle emissioni in atmosfera da parte del trasporto marittimo. Un'azione condivisa che nasce dalla sensibilità e dalla volontà di migliorare ancora di più il rapporto fra il porto e la città, rispondendo anche alle sollecitazioni che arrivano dalla comunità. "La Capitaneria di porto, dice il Comandante del porto – Contrammiraglio Enrico Moretti – ha da sempre posto l'attenzione sul rispetto, da parte delle navi che scalano Ancona, della normativa che indica il livello di zolfo da utilizzare, appurato attraverso i dovuti controlli e le necessarie verifiche. La portata innovativa dell'accordo risiede nel fatto che riguarda non solo il combustibile impiegato dai motori ausiliari, ma anche quello "bruciato" da quelli principali, il che comporta un maggior sensibile aumento dei costi a carico di armatori e compagnie di navigazione. Ringrazio personalmente quanti hanno sottoscritto l'accordo perché così facendo hanno dimostrato in maniera concreta che non vi è sacrificio economico che non possa essere affrontato quando c'è di mezzo la possibilità di migliorare la qualità dell'ambiente in cui noi tutti viviamo". […]

  • Quando le parole sono come pietre
    by Luca LAUDATI on 7 dicembre 2018 at 9:01

    Con un comunicato durissimo e decisamente discutibile la Fipsas ha vietato, con effetto immediato, le gare di pesca in acque interne. Decisione che ha scatenato, come era immaginabile, un coro di proteste dall’intero mondo dell’agonismo, dalle società ai praticanti. Dalla federazione, intanto, bocche cucite e rifiuto a rilasciare alcun tipo di intervista. Per saperne di […]

  • Il Corpo delle Capitanerie di porto al Coast Guard Global Summit di Tokyo
    on 6 dicembre 2018 at 10:33

    Luogo: Tokyo​Si è svolto a Tokyo, dal 27 al 29 novembre, il Working Level Meeting del Coast Guard Global Summit preparatorio allo svolgimento del prossimo High Level Meeting, che si terrà nella stessa città nel mese di novembre 2019. All'evento hanno partecipato, per il Comando Generale, il Capo Ufficio Affari Internazionali – Capitano di Vascello Enrico Castioni – e il Capitano di Fregata Alberto Adamo, responsabile della Cooperazione Internazionale del medesimo Ufficio.Il Coast Guard Global Summit è una piattaforma di dialogo e cooperazione voluta dal Giappone, che tramite la Japan Coast Guard e la Nippon Foundation assicura il coordinamento e l'organizzazione dei meeting ad esso facenti capo.Nei tre giorni di meeting, si sono affrontati i temi proposti dalla presidenza giapponese, così come identificati a valle della prima riunione di questo importante consesso, finora l'unico a livello mondiale che riunisce tutte le Guardie Costiere, tenutasi sempre a Tokyo nel 2017.Le tre Agende proposte (linee guida del summit, sviluppo di una nuova opportunità formativa e scambio delle informazioni) basano le loro prospettive in quelle che sono le sfide globali che stanno radicalmente cambiando l'approccio dei servizi di Guardia Costiera allo svolgimento dei propri compiti e che, seppur a differente livello, rappresentano una costante che accomuna tutti i Paesi intervenuti.Infatti, come ricordato nella sua allocuzione introduttiva dall'Ammiraglio UEHARA, Direttore Generale del Dipartimento di Amministrazione, i cambiamenti climatici, il terrorismo internazionale e i flussi migratori rappresentano una sfida alla quale occorre adattarsi cooperando e individuando risposte comuni o possibilmente tali, nella prospettiva di un sempre migliore servizio reso alla collettività. È in questa visione che la comprensione reciproca, il dialogo e la cooperazione diventano tasselli fondamentali per le Guardie Costiere e il loro importante ruolo nella sicurezza in mare, in tutte le sue declinazioni.I lavori del meeting hanno quindi visto la presidenza giapponese moderare le singole agende. In tale contesto, soprattutto per quanto riguarda le due tematiche principali della formazione e dello scambio di informazioni, si sono succedute le presentazioni delle principali realtà, tra cui:gli Stati Uniti, che hanno richiamato l'importanza di un approccio strategico alla sicurezza, concretizzato in una vastissima offerta formativa rivolta alle altre Nazioni;la Francia, che ha presentato il proprio modello di cooperazione attuato nell'area europea, in quella africana e, potenzialmente, su scala globale grazie ad alcuni propri centri di eccellenza nella lotta al traffico di droga e contro l'inquinamento;le Agenzie EMSA e Frontex, che hanno esposto il loro modello di cooperazione interagenzia sviluppato insieme ad EFCA, basato sullo scambio di informazioni inerenti il traffico marittimo, sullo scambio delle migliori pratiche operative e sul capacity building comune;la Malesia, che ha parlato del proprio centro di addestramento AMSAS, che è in corso di essere riconosciuto come Centro di Eccellenza sul Maritime Law Enforcement e sul SAR, presso il quale si tengono corsi aperti alle altre Nazioni;l'India, che ha fornito il proprio punto di vista sulle modalità operative con cui perseguire un adeguato livello di scambio delle informazioni nel contesto del CGGS.Anche la Guardia Costiera italiana è stata invitata a presentare il proprio impegno nel campo della cooperazione in ambito formativo, che si estrinseca prevalentemente nello sviluppo del Sectoral Qualification Framework (SQF) che il Corpo sta portando avanti dal 2015 nel più ampio Progetto ECGFA Net. La Japan Coast Guard, nel corso di un incontro preliminare tenuto a Roma il 7 settembre scorso, aveva manifestato grande interesse per l'argomento, proprio in ragione della particolare attinenza con il principale risultato che la stessa si aspetta dalla Agenda sulla Formazione: la creazione di un corso con il contributo di tutti gli Stati ed aperto alla frequenza degli Ufficiali degli stessi Paesi, finalizzato alla preparazione su argomenti di comune interesse e fondato sulle Funzioni di Guardia Costiera. Il Comandante Adamo, attuale responsabile dello sviluppo del SQF che verrà finalizzato entro la primavera 2019, ha evidenziato nella sua presentazione come questo possa essere un valido riferimento per la realizzazione di tale corso, in quanto racchiude in una unica cornice una sintesi di abilità e competenze richieste per lo svolgimento delle attività di ciascuna Funzione. E se si tiene conto del fatto che il sistema basato sulle 11 Funzioni di Guardia Costiera, definite ufficialmente per la prima volta dallo European Coast Guard Functions Forum nel 2014, si sta affermando come uno standard globale, ne deriva che, anche nel contesto del Coast Guard Global Summit, il Framework potrà trovare pratica applicazione.E sempre con riferimento ai due più importanti progetti internazionali portati avanti dal Corpo, il Comandante Castioni, nella veste di Project Leader della presidenza italiana dello European Coast Guard Functions Forum, ha ricordato che entrambi (ECGFF ed ECGFA Net) dispongono di website informativi sui quali sono riportate molte delle informazioni che, almeno nella fase iniziale, la Japan Coast Guard intenderebbe diffondere mediante il sito che si prefigge di attivare anche su scala mondiale.I tre giorni di meeting si sono conclusi con una visita al porto di Yokohama, distante circa un'ora da Tokyo, dove sono state presentate ai partecipanti le funzionalità del centro VTS del Quartier Generale della 3° Regione della Japan Coast Guard, le potenzialità del National Strike Team (un apparato di risposta immediata per fronteggiare gli inquinamenti in mare) ed il moderno pattugliatore Motobu. […]

  • Pikotech: Shade Mask
    by Luca LAUDATI on 6 dicembre 2018 at 7:44

    La Pikotech ha ideato un sistema per occultare gli occhi al cospetto delle prede. Molti pescatori ritengono che gli occhi siano una delle fonti principali di allarme per i pesci. Ecco perché sono tanti quelli che si cimentano in questo tipo di occultamento. In vari modi: dalle maschere con le lenti trattate anti specchio agli adesivi […]

  • Venezia: celebrata la tradizionale cerimonia in memoria dei Caduti del Mare e dei Porti d’Italia
    on 5 dicembre 2018 at 16:13

    Data: 05/12/2018 00:00:00Luogo: Venezia​Lo scorso 2 dicembre, si è tenuta, presso il tempio-sacrario nazionale di Porto Marghera, la tradizionale cerimonia in memoria dei Caduti del Mare e dei Porti d'Italia.Il rito, organizzato dalla fondazione Opera Santa Maria del Porto (Mariport) in collaborazione con la Direzione Marittima del Veneto e l'Autorità di Sistema portuale del Nord Adriatico, è stato officiato da Mons. Dino Pistolato.Alla cerimonia, hanno partecipato il Direttore Marittimo del Veneto, Contrammiraglio Piero Pellizzari ed il Presidente dell'Opera Santa Maria del Porto, Ing. Alfredo Baroncini.L'evento, ha visto anche la grande partecipazione di autorità civili e militari, tra le quali il Vice Prefetto Vicario Dr. Cento, il Presidente dell'Autorità di Sistema portuale Pino Musolino nonchè la presenza delle Associazioni d'Arma e Combattentistiche.Nell'occasione è stata scoperta una lapide in ricordo dei dispersi in mare nel naufragio della Motonave Tito Campanella, affondata nel golfo di Biscaglia il 14 gennaio 1984.La Capitaneria di porto di Venezia ha onorato i Caduti e la Bandiera della Marina Mercantile con il tradizionale picchetto, accompagnato dalla banda musicale "Città di Spinea" e la posa di una corona d'alloro nella Cappella "Stella Maris". […]

  • Monfalcone: inaugurata la nuova Cappella della Capitaneria di porto
    on 5 dicembre 2018 at 15:23

    Data: 05/12/2018 00:00:00Luogo: Monfalcone​Lo scorso lunedì 3 dicembre, l'Arcivescovo Ordinario Militare per l'Italia Mons. Santo Marcianò, arrivato da Roma in visita pastorale a Monfalcone, ha presieduto la liturgia di benedizione e apertura al culto della nuova Cappella della Capitaneria di Porto.La chiesa è stata co-dedicata alla Beata Vergine Maris Stella, quale stella polare per la Gente di Mare, e alla Vergine e Martire Santa Barbara, Patrona della Marina Militare.Mons. Marcianò ha ricevuto gli onori resi da un picchetto armato ed è stato accolto, oltre che dal Comandante Vitale, dall'Ammiraglio Goffredo Bon in rappresentanza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e dal Direttore Marittimo del Friuli Venezia Giulia Capitano di Vascello Luca Sancilio.Tra le numerose autorità civili e militari intervenute la Senatrice della Repubblica Raffaella Fiormaria Marin, il Prefetto di Gorizia Massimo Marchesiello, il Vicario Antonino Gulletta, il Prefetto di Udine Angelo Ciuni, il Sindaco di Monfalcone Anna Maria Cisint.Al termine della celebrazione, l'Ordinario Militare ha dato lettura di una pergamena e di un telegramma, entrambi pervenuti alla Capitaneria dal Vaticano, con i quali il Sommo Pontefice Papa Francesco ha voluto "impartire di cuore la implorata Benedizione Apostolica a tutti i presenti, in occasione della Benedizione e Dedicazione della nuova Cappella della Capitaneria di Porto di Monfalcone".Dopo la benedizione finale, Monsignor Marcianò ha sottoscritto il Decreto Pastorale di Benedizione della Cappella e successivamente ha concluso la visita pastorale con la firma dell'Albo d'Onore. […]

  • Ventimila leghe sotto i mari
    by Luca LAUDATI on 5 dicembre 2018 at 7:49

    Come il capitano Nemo nel romanzo di Verne, siamo al cospetto di un’instancabile navigatrice sottomarina le cui rotte, per certi versi ancora misteriose, la portano ad attraversare gli oceani. Raggiunte le coste europee, è in grado di sfruttare anche i più piccoli rigagnoli per risalire sino agli specchi d’acqua più remoti. La sfuggente anguilla non è […]

  • Licenza Pesca in Mare a Pagamento: Emendamento Verso lo Stralcio?
    by Redazione Apnea Magazine on 4 dicembre 2018 at 17:13

    Secondo voci di corridoio ritenute molto attendibili, l'emendamento 49.067 sarebbe avviato verso l'ennesimo... Apnea Magazin […]

  • Un fiore all’occhiello del Made in Italy – Elios Sub
    by Luca LAUDATI on 4 dicembre 2018 at 10:09

    L’azienda di Cattolica è un punto di riferimento per le mute su misura nei 5 continenti. Una realtà nata dalla creatività e dalla tenacia di Carlo Morosini, che con tanti sacrifici è riuscito a farne un vero e proprio modello. Con un magazzino che per varietà e quantità di neoprene non ha uguali. Carlo Morosini è […]

  • Maritime security: la Commissione Europea ispeziona il porto di Trieste
    on 3 dicembre 2018 at 16:18

    Data: 03/12/2018 00:00:00Categoria: AttivitàLuogo: TriesteDal 19 al 23 novembre scorso, la Commissione Europea, in esecuzione a quanto previsto dal Regolamento 324/2008, ha condotto una ispezione di security al porto di Trieste al fine di monitorare la corretta implementazione - da parte dell'Italia - delle norme in materia di maritime security sia per quanto attiene le navi e gli impianti portuali (Regolamento 725/2004) sia dell'intero comprensorio portuale (Direttiva 2005/65/EC). La normativa sulla maritime security  nasce nel 2006 dalla volontà degli Stati membri di creare un sistema armonizzato di prevenzione e protezione delle navi e delle strutture portuali contro minacce di atti illeciti intenzionali, basato anche sulle determinazioni assunte a livello internazionale dall'Organizzazione Internazionale Marittima (I.M.O.) a seguito dei drammatici eventi del 11 settembre 2001.Il team della Commissione, composto da sette ispettori di diversa nazionalità, ha individuato per l'attività "port security",  tre impianti portuali (port facilities), mentre, per la parte "ship security", quattro navi di diversa nazionalità di cui una extracomunitaria, due comunitarie ed una italiana. Gli esiti dell'ispezione, sono stati estremamente positivi ed il rappresentante leader della Commissione Europea, nel suo discorso di chiusura, ha avuto parole di apprezzamento per il personale della Guardia Costiera  - che ha operato nella duplice veste di Autorità Competente (ruolo rivestito dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto) e Designata (figura propria della Capitaneria di Porto) nonché con propri ispettori a bordo delle unità ispezionate (Duly Authorized Officers) – ma anche per la Prefettura, la Polizia di Frontiera, l'Autorità Portuale e tutte le altre Amministrazioni che, a vario titolo, partecipano alla implementazione della normativa di settore ."È evidente" ha aggiunto il rappresentante della Commissione Europea alla presenza del Contrammiraglio Luigi Giardino, Capo del 6° Reparto – Sicurezza della Navigazione del Comando Generale, "quanto il concetto di security sia integrato nell'agire di tutti gli operatori portuali e le osservazioni rilevate siano esclusivamente finalizzate ad affinare un impianto che è già eccellenza; infatti una best practice – annotata presso il locale terminal petrolifero – sarà esportata a favore degli altri Stati membri. Il team della Commissione Europea ha lasciato Trieste ringraziando il Direttore Marittimo del Friuli -Venezia Giulia, Capitano di Vascello Luca Sancilio, per i risultati raggiunti, l'ospitalità offerta e per la piena collaborazione durante lo svolgimento della attività.. […]

  • Marco Secci vince a Porto Pino
    by Luca LAUDATI on 3 dicembre 2018 at 13:50

    Il 18 novembre, nel mare di Porto Pino, ha finalmente preso il via il circuito di gare di qualificazione di pesca in apnea in Sardegna. In realtà, l’evento doveva cominciare l’11 novembre, ma le condizioni meteo marine avverse non lo hanno permesso. Una manifestazione inserita in un circuito di sette competizioni caratterizzate da un denominatore […]

  • In edicola il numero di Dicembre 2018
    by Luca LAUDATI on 3 dicembre 2018 at 13:18

    E’ uscito l’ultimo numero dell’anno nel quale spicca la lunga inchiesta che abbiamo realizzato a seguito dell’improvvisa e discutibile decisione da parte della Fipsas di vietare le gare in acque interne. Il bravo Alberto Martignani ci porta a Lampedusa… fuori stagione. I fondali dell’isola visti con un taglio diverso dal solito, quando quote, tecnica e […]

  • Provati per Te: Sigalsub Nemesis 92 Pro, Agile e con tanto “Pepe”
    by Redazione Apnea Magazine on 1 dicembre 2018 at 14:22

    Questa volta è il turno Nemesis 92 con allestimento PRO, più leggero ma all'occorrenza adatto anche agli... Apnea Magazin […]

  • Sicurezza della navigazione e monitoraggio del traffico marittimo: a Venezia la 15^ riunione del “Mediterranean Expert Working Group”
    on 30 novembre 2018 at 14:41

    Data: 30/11/2018 00:00:00Categoria: EventiLuogo: VeneziaIl 27 novembre 2018, presso la sede dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale di Venezia, si è tenuta la 15^ riunione del "Mediterranean Expert Working Group", un gruppo di lavoro che opera nell'ambito del Sistema regionale per lo scambio delle informazioni AIS (Automatic Identification System) nel Mar Mediterraneo (MAREΣ, Mediterranean Ais Regional Exchange System).MAREΣ è una piattaforma informativa, realizzata e gestita dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, che risponde al disposto della Direttiva 2002/59/CE del 27 giugno 2002 del Parlamento Europeo e del Consiglio, assicurando lo scambio di informazioni inerenti al traffico marittimo tra gli Stati Membri della sponda nord del bacino del Mediterraneo.MAREΣ è altresì utilizzata per consentire lo scambio di informazioni nel bacino del mar Adriatico, laddove sono presenti anche Stati non UE. Le informazioni acquisite dalla piattaforma mediterranea confluiscono nella più ampia rete comunitaria dedita allo scambio di informazioni sul traffico marittimo denominata SafeSeaNet, realizzata e gestita dall'European Maritime Safety Agency (EMSA), ai sensi della Direttiva 2002/59/CE.Il ruolo cruciale svolto dalla piattaforma MAREΣ, quale fattore abilitante per la "maritime situational awareness", è stato recentemente riconosciuto nell'ambito dell'ultimo forum delle Guardie Costiere del Mediterraneo, tenutosi a Marsiglia lo scorso mese di giugno.Ai lavori, avviati dal Direttore Marittimo del Veneto Contrammiraglio Piero Pellizzari, hanno partecipato esperti di sicurezza della navigazione di 15 Stati: Croazia, Georgia, Giordania, Grecia, Italia, Malta, Marocco, Montenegro, Norvegia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna, Tunisia, Ucraina, oltre al Capo Unità "Vessel and Port reporting" di EMSA Mr. Lazaros Aichmalotidis.La riunione è stata organizzata nell'ambito del progetto europeo Charge, cofinanziato nell'ambito del Programma interregionale Italia-Croazia, di cui l'AdSP MAS è partner; un progetto che ha come obiettivo il potenziamento della cooperazione tra i porti di Italia e Croazia per sostenere lo sviluppo dei collegamenti "Autostrade del Mare" e contribuire a rendere più sostenibile il trasporto merci in Adriatico anche tramite la condivisione di dati AIS e la messa in rete degli stessi, allo scopo di rendere la navigazione più sicura ed efficiente. Nel corso della riunione è intervenuto il Capitano di Vascello Giuseppe Aulicino, Capo del Reparto VII - Informatica, sistemi di monitoraggio del traffico e comunicazioni del Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, evidenziando gli ultimi upgrade della piattaforma MAREΣ nonché la road map dei prossimi sviluppi.Per l'AdSP MAS è intervenuto il Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo, Antonio Revedin, illustrando i punti di collaborazione tra porto e il Comando Generale per quanto concerne l'utilizzo dei dati AIS e la sua applicazione nell'ambito del progetto Charge.La cornice della 15^ riunione del Mediterranean Expert Working Group ha aperto le porte anche agli esperti della Norvegian Coastal Administration, che gestisce l'analogo del sistema regionale MAREΣ in esercizio nell'area del mar del Nord e del mar Baltico, nonché ai rappresentanti degli Stati beneficiari dei progetti comunitari SAFEMED IV (sponda sud del Mediterraneo: Marocco Tunisia) e "Black and Caspian Sea" (Mar Nero e Mar Caspio: Georgia ed Ucraina).I lavori sono proseguiti nella giornata di mercoledì 28 novembre nell'ambito di un vertice tra l'EMSA e le rappresentanze del Comando Generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera e la Norvegian Coastal Administration, al fine di condividere best practices in tema di monitoraggio del traffico marittimo. […]

  • “Green Pride del mare”: riconosciuto l’impegno della Guardia Costiera per il recupero e la difesa di ecosistemi marini e fluviali
    on 30 novembre 2018 at 11:35

    Categoria: AttivitàLuogo: Roma​Il 28 novembre 2018, a Roma, presso la sede del Consiglio Nazionale Forense, sono stati consegnati i riconoscimenti "Green Pride del Mare" 2018, a sottolineare quelle figure professionali che si sono distinte con azioni a difesa dell'ambiente, contribuendo in modo determinante alla salvaguardia degli ecosistemi marini e fluviali.Uno dei premi è stato assegnato al Capitano di Vascello Filippo Marini, Comandante della Capitaneria di porto di Roma "per l'altissima sensibilità ambientale e la professionalità dimostrata nel promuovere e coordinare le azioni necessarie per la rimozione dei relitti affondati nel fiume Tevere ed il recupero del suo delicato ecosistema".La consegna si è svolta alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, del Presidente CNF Andrea Mascherin, del Presidente della Fondazione UniVerde Alfonso Pecoraro Scanio e del Presidente Marevivo Rosalba Giugni.L'Ammiraglio Pettorino ha colto l'occasione per sottolineare l'attività quotidiana del Corpo in difesa dell'ambiente e per ringraziare tutte le associazioni che a vario titolo sono impegnate in campo ambientale.Il Green Pride del Mare si è tenuto in occasione dell'evento "Blue Economy: una sfida globale. Diritto all'acqua, tutela delle risorse idriche e difesa degli ecosistemi marini, organizzata da Consiglio Nazionale Forense, Fondazione Univerde, Società Geografica Italiana, con il supporto di UNESCO World Water Assessment Programm (WWAP) e che ha visto l'intervento del Ministro dell'Ambiente Sergio Costa il quale, congratulandosi per la riuscita dell'iniziativa, ha sottolineato l'importanza di "fare rete e condividere gli obiettivi" per tutelare i nostri mari. […]

  • La Direzione Marittima del Lazio presenta “La cittadinanza del Mare”, giornata volta alla tutela dell’ambiente marino e costiero
    on 30 novembre 2018 at 8:35

    Data: 30/11/2018 00:00:00Categoria: AttivitàLuogo: Civitavecchia​Si è svolto ieri, presso il Terminal crociere "Amerigo Vespucci" nel porto di Civitavecchia, l'evento dal titolo "La Cittadinanza del Mare".All'incontro hanno partecipato il Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto- Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Antonio Basile, il Direttore Marittimo del Lazio, Capitano di Vascello Vincenzo Leone, Il Direttore Generale dell'USR per il Lazio Dott. Gildo De Angelis, la Dott.ssa Cristiana Avenali, Regione Lazio, il Sindaco di Civitavecchia Ing. Antonio Cozzolino, S.E. Monsignor Luigi Marrucci, Vescovo di Civitavecchia ed il Presidente dell'A.d.S.P. del Mar Tirreno Centro-Settentrionale, Francesco Maria di Majo.L'evento, organizzato dalla Direzione Marittima del Lazio ha visto il coinvolgimento di più di 350 docenti e dirigenti scolastici degli Istituti di ogni ordine e grado della Regione Lazio e numerose autorità locali e regionali.Il suggestivo salone del nuovo terminal è stato interessato da una platea costituita da docenti e studenti, tra cui quelli del locale Istituto nautico L. Calamatta, da rappresentanti del cluster marittimo locale, nonché da enti ed associazioni regionali legate e alla realtà marittima e portuale del nostro Paese.La "giornata formativa", ha visto anche l'esibizione del coro e della banda del Liceo Musicale Chris Cappell College di Anzio, che ha eseguito, tra gli altri, un emozionante "Inno di Mameli".L'evento è stato contrassegnato dalla firma del protocollo di intesa tra l'Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio e la Direzione Marittima del Lazio, con la finalità, tra le altre, di introdurre e sviluppare nella coscienza di ogni giovane il concetto di "Cittadinanza del mare", tema di fondo dell'intera giornata formativa.Autorevoli relatori, hanno infine introdotto una serie di tematiche dedicate all'ambiente marino, che hanno suscitato vivo interesse nella platea.I "rappresentanti del mare" Donatella Bianchi, Presidente del WWF Italia, Simone Arrigoni, primatista di apnea, Dott. Roberto Arciprete, Vice Presidente Nazionale AGCI, Dott. Roberto Neglia dell'Area Rapporti Istituzionali UCINA, il Dott. John Portelli, Direttore Generale Roma Cruise Terminal, il Dott. Antonio Ricchi, ricercatore CNR e Mauro Pelaschier, velista Italiano hanno, con la loro esperienza e professionalità, coinvolto docenti e studenti, preparandoli ai prossimi impegni che culmineranno con la presentazione dei progetti da loro realizzati per formare i futuri "Cittadini del mare": progetti che saranno presentati il prossimo 11 aprile, in occasione della neo istituita giornata nazionale del mare. […]

  • Il Comandante Generale riceve il premio “Delfino d’oro” a Pescara
    on 29 novembre 2018 at 15:21

    Categoria: AttivitàLuogo: Pescara​Il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, il 19 e 20 novembre ha visitato la Direzione Marittima di Pescara.Il Comandante Generale, in tale occasione, oltre al Comando di Pescara, accompagnato dal Direttore Marittimo di Pescara, Capitano di Vascello Donato De Carolis, ha voluto portare il suo personale saluto anche ai diversi Comandi Territoriali, visitando le Delegazioni di Spiaggia di Francavilla al Mare e Montesilvano, l'Ufficio locale marittimo di Silvi Marina, gli Uffici Circondariali Marittimi di Vasto e Giulianova nonché la Capitaneria di Porto di Ortona ed il 3° Nucleo Aereo di Pescara, nei quali ha incontrato anche i numerosi militari non più in servizio che negli anni hanno lavorato nel Corpo.Nel corso della mattinata trascorsa a Pescara, l'Ammiraglio Pettorino ha incontrato il primo cittadino, Avv. Marco Alessandrini, il quale, durante una solenne cerimonia tenutasi nella Sala Giunta ed alla presenza delle massime autorità militari e civili, gli ha conferito la benemerenza cittadina del "Delfino d'oro", " per tutti gli anni dedicati al mare ed alla sua gente, per quelli spesi nella nostra città, che ricorda la sua straordinaria umanità, la propensione a farsi positivo fautore delle regole ed il suo costante impegno sulla sicurezza di quanti vivono e lavorano ogni giorno lontani dalla terra ferma"."È un grande onore per me ricevere oggi questo importante riconoscimento per il lavoro svolto sempre con profonda dedizione verso il Corpo ed attenzione alla collettività", ha dichiarato con profonda commozione il Comandante Generale nel ricevere il premio.Dopo il conferimento, l'Ammiraglio ha tenuto in una gremita Sala Consiliare del Comune di Pescara, una Lectio Magistralis dal titolo "L'Italia Paese di mare. Le Capitanerie di porto al servizio del Paese", a favore, in particolar modo, degli studenti dell'istituto Nautico di Ortona. […]

  • Eudi Show 2019: Tanti Concorsi a Premi e Accessi GRATIS per i Neo Brevettati
    by Redazione Apnea Magazine on 29 novembre 2018 at 8:08

    Saranno tantissime le iniziative promosse e proposte durante lo svolgimento della manifestazione, alcune già lanciate... Apnea Magazin […]

  • Il Traino Corto (Trainetta) è Legale oppure No?
    by Redazione Apnea Magazine on 28 novembre 2018 at 13:23

    Pur essendo unanimemente inviso, esiste anche la convinzione diffusa che "purtroppo" sia una pratica lecita e quindi non punibile. Ma è davvero così? Apnea Magazin […]

  • Il Comandante Generale della Guardia Costiera in visita al Presidente del Senato
    on 27 novembre 2018 at 17:59

    Luogo: Roma​Ieri, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, si è recato a Palazzo Madama per incontrare il Presidente del Senato, Avvocato Maria Elisabetta Alberti Casellati.L'Ammiraglio Pettorino, durante la visita, ha illustrato al Presidente Casellati, le principali funzioni che l'ordinamento affida alla Guardia Costiera, soffermandosi sui compiti istituzionali come la salvaguardia della vita umana in mare, la tutela dell'ambiente marino, la sicurezza della navigazione e dei traffici marittimi e la vigilanza in materia di pesca.Il Presidente Casellati ha espresso parole di vivo apprezzamento per il lavoro svolto dalla Guardia Costiera in favore della collettività, raccogliendo, nell'occasione, il simbolico saluto portato dal Comandante Generale a nome degli uomini e delle donne del Corpo.L'incontro è terminato con la consegna del crest del Comando Generale e del calendario Guardia Costiera 2019, appena presentato al Teatro Massimo Bellini di Catania.  &nbs […]

  • Gare Pescasub 2019: Assoluto a Giugno in Sicilia, Qualificazione a Settembre in Puglia
    by Redazione Apnea Magazine on 25 novembre 2018 at 16:05

    Inizia a delinearsi il tabellino degli appuntamenti agonistici della nuova stagione, anche se mancano ancora... Apnea Magazin […]

  • Celebrata a Catania la nascita della componente aerea, i volti e le uniformi del Calendario 2019 della Guardia Costiera
    on 24 novembre 2018 at 17:56

    Categoria: AttivitàLuogo: CataniaSi è svolta ieri, presso il Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania, alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, la cerimonia dedicata ai 30 anni della nascita della componente aerea del Corpo ed alle 100.000 ore complessive di volo effettuate, unitamente alla presentazione del calendario 2019 della Guardia Costiera.Sul palco il Comandante Generale dopo l'esecuzione dell'Inno Nazionale, ha rivolto il suo saluto alle autorità e ai tanti colleghi e ai loro familiari, presenti per l'eccezionale serata.Il Presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci e il Sindaco di Catania, Salvo Pugliese, all'apertura dell'evento, hanno ringraziato il Comandante Generale per aver scelto la Sicilia e Catania in particolare, quale palcoscenico per celebrare questo importante traguardo storico per il Corpo e quale location dell'ambientazione del Calendario 2019.Il racconto del Calendario, ha dato inizio alla prima parte della serata, dedicata all'illustrazione del progetto che ha portato alla realizzazione di questo prodotto editoriale. Un calendario dedicato ai volti e alle uniformi e ai tanti giovani che, con entusiasmo e passione, dedicano ogni giorno la loro attività alla sicurezza degli altri e del nostro prezioso mare. Sul palco, il Capitano di Vascello Cosimo Nicastro, Capo Ufficio Relazioni Esterne e il foto giornalista Fabrizio Villa, che ha realizzato i 12 scatti d'autore. Ad impreziosire questo momento, la lettura dei testi presenti nel Calendario del giornalista Filippo Arriva e interpretati, nell'occasione, dall'attore Marcello Montalto. La serata è poi proseguita con la proiezione di un documentario sulla componente aerea del Corpo, che con immagini e testimonianze racconta una storia lunga 30 anni. Il Contrammiraglio Vicenzo Di Marco, Capo Reparto Mezzi Navali e Aerei, il Contrammiraglio Sergio Liardo, Capo Reparto Piani e operazioni, con i comandanti delle quattro basi aeree (Sarzana, Catania, Pescara e Decimomannu), hanno sottolineato la  professionalità e il grande impegno degli equipaggi della componente aerea che hanno assicurato, in questi 30 anni, lo svolgimento dei compiti della Guardia Costiera, quali la salvaguardia della vita umana in mare e la tutela dell'ambienteAl termine dell'evento il Comandante Generale, accompagnato dall'Ammiraglio Ferdinando Lolli, già Comandante Generale, tra i promotori della nascita della componente aerea della Guardia Costiera, ha conferito importanti riconoscimenti ai piloti che hanno superato il traguardo delle 5 mila ore di volo e agli equipaggi che si sono particolarmente distinti.La serata, allietata dall'orchestra Bellini Ensemble, si è conclusa sulle note dell'Inno della Guardia Costiera "Angeli del Mare".&nbs […]

  • Il Comandante Generale in visita alla Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto e all’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio
    on 23 novembre 2018 at 9:56

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: San Benedetto del Tronto e Porto San Giorgio​Ieri, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, si è recato in visita presso la Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto e presso l'Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio. L'Ammiraglio Pettorino, accompagnato dal Direttore Marittimo delle Marche, Contrammiraglio Enrico Moretti, è stato ricevuto dal Comandante della Capitaneria di porto, Capitano di Fregata Mauro Colarossi.Nel corso della visita, il Comandante Generale, ha avuto un colloquio con il Sindaco di San Benedetto del Tronto, Dott. Pasqualino Piunti, dal quale è emerso il rapporto di collaborazione tra le due amministrazioni che, consente di affrontare le tematiche portuali in modo costruttivo e sinergico. Successivamente l'Ammiraglio Pettorino ha incontrato il personale della locale Capitaneria, al quale ha espresso parole di sincero apprezzamento e gratitudine per il lavoro svolto, ricordando al personale l'importanza dei valori e delle tradizioni che caratterizzano il Corpo. La visita è proseguita all'Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio, dove il Comandante Generale, accolto dal Comandante del porto, il Tenente di Vascello Ciro Petrunelli, ha incontrato il personale militare del Comando a cui ha manifestato la propria vicinanza e riconoscenza per il loro impegno nelle diverse attività svolte in favore della collettività. Nell'occasione, alla presenza del Sindaco di Porto San Giorgio, Avvocato Nicola Loira, sono state affrontate le prospettive future del porto. Il Sindaco ha sottolineato l'importanza della presenza dell'Autorità Marittima, ringraziando la Guardia Costiera per la costante presenza sul territorio, quale vero e proprio presidio di legalità. […]

  • Il Comandante Generale visita i Comandi territoriali del Compartimento Marittimo di Ortona
    on 20 novembre 2018 at 19:28

    Categoria: Attività, EventiLuogo: Ortona​Nella giornata di ieri, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, si è recato in visita presso i Comandi territoriali del Compartimento Marittimo di Ortona. La visita ha avuto inizio presso la Delegazione di spiaggia di Francavilla al mare, dove l'Ammiraglio Pettorino, accompagnato dal Direttore Marittimo dell'Abruzzo, Molise e Isole Tremiti,  il Comandante De Carolis, ha incontrato il personale del locale Comando e a seguire, il Sindaco, Avv. Antonio Luciani, con il quale sono state affrontate alcune delle principali tematiche inerenti la comunità locale dal completamento del porto turistico, al ripascimento delle spiagge e l'utilizzo delle sabbie di escavo. Successivamente il Comandante Generale si è trasferito presso l'Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto ove ha incontrato il personale ed il Sindaco, dottor Francesco Menna, con il quale ha discusso delle prospettive di sviluppo dello scalo abruzzese e dell'impegno profuso dalla Guardia Costiera a tutela dell'ambiente.La visita si è conclusa sulla costa teatina, dove l'Ammiraglio Pettorino si è recato presso la Capitaneria di Porto di Ortona, ricevuto dal Comandante Marzano.Durante l'incontro con il Sindaco e i rappresentanti del cluster marittimo abruzzese e molisano, l'Ammiraglio ha rinnovato la disponibilità e la vicinanza delle Capitanerie di porto, quali punto di incontro tra gli utenti del mare e le amministrazioni pubbliche preposte allo sviluppo del territorio e dei porti.&nbs […]

  • “Un volo lungo 30 anni” La nascita della componente aerea, i volti e le uniformi del Calendario 2019 della Guardia Costiera
    on 20 novembre 2018 at 17:29

    Luogo: CataniaEra il 1988 quando a Sarzana prendeva vita il 1° Nucleo Aereo del Corpo delle Capitanerie di porto. Trent'anni esatti dalla nascita della componente aerea della Guardia Costiera che oggi può contare su oltre 300 professionisti tra piloti, operatori di volo, aerosoccorritori e specialisti aeronautici – impiegati presso le basi aeree di Sarzana, Catania e Pescara, alle quali si è aggiunta in Sardegna la Sezione Volo Elicotteri di Decimomannu.L'evento, unitamente al traguardo delle 100.000 ore complessive di volo, sarà celebrato a Catania, la sera del prossimo 23 novembre, nella suggestiva cornice del teatro Bellini, alla presenza del Comandante Generale del Corpo Ammiraglio Giovanni Pettorino.Storie di uomini e di donne che il Corpo celebra anche nel nuovo Calendario della Guardia Costiera 2019: dodici scatti del fotografo Fabrizio Villa, che presentano agli italiani il lato umano, i volti, le uniformi di una istituzione proiettata al futuro, forte di oltre un secolo e mezzo di tradizione e di esperienza.Il tema scelto per il calendario 2019 è dedicato in particolare ai tanti giovani che ogni giorno, con orgoglio, entusiasmo e passione, assolvono i numerosi compiti istituzionali della Guardia Costiera: la salvaguardia della vita umana in mare, la tutela della sicurezza della navigazione e dei trasporti, la difesa dell'ambiente, la protezione del patrimonio archeologico sommerso.Con i proventi dell'acquisto del calendario, novità di quest'anno, il personale del Corpo ha sostenuto i progetti UNICEF per la protezione dei bambini di tutto il mondo.Previsto nello stesso giorno, dalle ore 09 alle ore 12, un open day rivolto ai cittadini, per conoscere da vicino i mezzi e le attività operative, dalla voce degli uomini e delle donne della Guardia Costiera. Sarà possibile visitare il Nucleo aereo della Guardia costiera di Catania, con sede a Fontarossa nonché Nave Dattilo e un elicottero AW139, presenti nel porto etneo.&nbs […]

  • Licenza Pesca in Mare a Pagamento: la LEGA la Ripropone con un Emendamento
    by Redazione Apnea Magazine on 20 novembre 2018 at 13:50

    Stavolta la proposta arriva dalle file della Lega e non c'è nemmeno un piccolo sforzo di revisione,la formulazione è... Apnea Magazin […]

  • Cerimonia di consegna del “Premio Internazionale Nassirija per la Pace 2018” alla Guardia Costiera
    on 16 novembre 2018 at 18:06

    Data: 16/11/2018 00:00:00Categoria: AttivitàLuogo: Camerota​Lo scorso lunedì 12 novembre, si è svolta, presso il Santuario dell'Annunziata (Camerota) ed alla presenza del Sig. Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Onorevole Sergio Costa, la cerimonia di premiazione del "Premio Internazionale Nassirija per la Pace 2018".L'Associazione Culturale Elaia, alla presenza del Comandante della Capitaneria di porto di Salerno Capitano di Vascello Giuseppe Menna, ha consegnato il premio al Comandante Carmine Berlano di Nave Bruno Gregoretti CP 920 - unità navale maggiore del Corpo delle Capitanerie di porto Guardia Costiera – e al Sottotenente di Vascello Capo Servizio Operazioni Annarita Porcelluzzi per essersi contraddistinti nell'attività di contrasto alla pesca illegale e tutela del patrimonio ambientale. Premiato anche l'equipaggio della Motovedetta CP 814 di Palinuro comandata dal 1^ Maresciallo Gerardo Ruocco. Al termine della Cerimonia il Ministro Costa ha visitato Nave Gregoretti.&nbs […]

  • Passaggio di consegne al comando della Direzione Marittima della Campania
    on 16 novembre 2018 at 16:09

    Data: 16/11/2018 00:00:00Categoria: AttivitàLuogo: Napoli​Si è svolta ieri, presso la stazione marittima del porto di Napoli, alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, la cerimonia di passaggio di consegne della Direzione Marittima della Campania e Capitaneria di Porto di Napoli, tra il Contrammiraglio Arturo Faraone ed il Contrammiraglio Pietro Giuseppe Vella.Nel suo discorso di commiato, l'Ammiraglio Faraone, ha sottolineato la propria soddisfazione per aver avuto il privilegio di comandare il porto della propria città, considerandolo il punto culminante del suo percorso di carriera. L'Ammiraglio Faraone, ha inoltre descritto le principali attività svolte dalla Direzione marittima della Campania durante il suo periodo di Comando, mettendo in risalto i sentimenti di sincera passione e di forte motivazione che hanno animato il lavoro degli uomini e delle donne che ha avuto il privilegio di guidare e che ha ringraziato con tutto il cuore per la leale e preziosa collaborazione.Al Contrammiraglio Faraone succede il Contrammiraglio Pietro Giuseppe Vella. "Per me è un grande onore assumere il Comando della Direzione marittima della Campania e del porto di Napoli", ha dichiarato l'Ammiraglio Vella, aggiungendo che dedicherà ogni attenzione e moltiplicherà ogni sforzo, affinché nel segno della continuità con i suoi predecessori, l'Autorità marittima di Napoli e quelle dell'intera Regione possano dare il proprio qualificato apporto verso quel concetto di sicurezza produttiva che costituisce fattore di crescita e di affidabilità di ogni scalo.Dopo la formula di riconoscimento del nuovo Direttore marittimo, ha preso la parola il Comandante Generale, che ha voluto ringraziare l'Ammiraglio Faraone per aver saputo interpretare al meglio il proprio fondamentale ruolo di Autorità marittima, in una Regione che unisce in sé un passato pieno di tradizioni, un presente denso di complesse tematiche, ma anche un futuro pieno di opportunità.Il Comandante Generale ha infine rivolto al Contrammiraglio Vella ogni augurio ed auspicio per consolidare i brillanti risultati conseguiti dalla Direzione marittima della Campania e dal porto di Napoli.&nbs […]

  • Video Pescasub: l’Incredibile Cattura di una Gossa Cernia in Bassofondo
    by Redazione Apnea Magazine on 16 novembre 2018 at 14:07

    L'incontro con il pesce della vita è il sogno di ogni pescatore. Lykourgos 62 ci dimostra come questo possa succedere, talvolta anche in condizioni assolutamente inusuali, al limite della "fantapesca", e a cui pochi crederebbero se non ci fosse un video a dimostrarlo. In questo caso una grossa cernia bruna viene sorpresa in poca acqua, e già questo è un fatto molto raro (anche in Grecia!) ma, cosa più assurda di tutte, il pescione è poggiato su un fondale piatto di sabbia e poche rocce, privo di qualisiasi riparo. L'eccezionale cattura si chiude con un avvicinamento in planata completamente scoperta, e un tiro che trapassa il cernione ma senza fulminarlo. Il tipo di fondale però non gli permetterà nessun concreto tentativo di intanamento e conseguente arrocco. Insomma, in un solo video, la concretizzazione di tutto quello che normalmente penseremo sia assolutamente impossibile... Apnea Magazin […]

  • Test Pikotech Shade Mask
    by Tommaso Mytom on 15 novembre 2018 at 11:03

    Sono sempre stato un sostenitore del ricorso all’utilizzo delle tecniche di mimetismo nella pesca subacquea. Al giorno d’oggi, la relativa scarsità di prede e la crescente difficoltà con le quali si riesce a portarle a tiro, hanno convinto un buon numero di pescatori a considerare i camuffamenti più o meno spinti un ausilio utile per […]

  • Il Comandante Generale in visita alla Direzione Marittima di Venezia
    on 14 novembre 2018 at 10:06

    Categoria: Attività, EventiLuogo: VeneziaIeri, 13 novembre 2018, il Comandante Generale Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, accolto dal Direttore Marittimo del Veneto, Ammiraglio Piero Pellizzari, ha fatto visita alla Direzione Marittima incontrando il personale militare e civile del Comando territoriale e degli Uffici dipendenti.Nel corso dell'assemblea l'Ammiraglio Pettorino, dopo aver illustrato quelle che sono le principali attività del Corpo e le prospettive future, ha voluto ringraziare tutto il personale in forza ai Comandi territoriali del Veneto per l'attivitá quotidianamente svolta in una realtá tanto bella quanto complessa quale quella lagunare.Successivamente, nella sede di San Marco si è svolto un briefing durante il quale sono stati illustrati al Comandante Generale i principali aspetti e tematiche del porto lagunare che, successivamente, sono state oggetto di verifiche ed approfondimenti durante il sopralluogo aereo effettuato con l'elicottero Nemo 3 della 1^ Sezione Elicotteri della Guardia Costiera di Sarzana.La giornata ha trovato poi la sua conclusione con la visita di cortesia del Comandante Generale al Sindaco della Città metropolitana di Venezia dr. Luigi Brugnaro nella sede di Cà Corner in San Marco. […]

  • Il Comandante Generale in visita alla Direzione Marittima della Toscana
    on 13 novembre 2018 at 15:40

    Categoria: Attività, EventiLuogo: LivornoIeri, 12 novembre 2018, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, è giunto in visita presso la Direzione Marittima della Toscana.Ricevuto dal Direttore Marittimo e Comandante della Capitaneria di porto di Livorno, Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, il Comandante Generale ha incontrato il personale della Guardia costiera labronica e i Comandanti degli uffici marittimi della regione.L'Ammiraglio Pettorino ha espresso parole di apprezzamento per il lavoro svolto dagli uomini e donne della Guardia costiera in Toscana, soffermandosi, in particolare, sul grande impegno profuso per la tutela dell'ambiente marino-costiero, proprio di recente minacciato dall'inquinamento generato dalla collisione di due navi al largo della Corsica. Un impegno che, ha tenuto a precisare l'Ammiraglio, "grazie alla dedizione e alla professionalità messe in campo, ha consentito di difendere il nostro mare, e che è stato ampiamente riconosciuto dal Ministro dell'Ambiente e dalle Autorità francesi con le quali abbiamo cooperato".Non sono mancate parole di elogio anche per i recenti provvedimenti ordinatori che hanno consentito a navi di maggiori dimensioni di scalare il porto di Livorno, anche in orario notturno, frutto di abile attività tecnica ed efficace sinergia con l'Autorità di Sistema Portuale e con i servizi tecnico-nautici. L'incremento dei traffici è stato definito segno tangibile di crescita che consente al porto di essere sempre più moderno, funzionale, competitivo, sicuro. Un concetto, quest'ultimo, ripreso anche nell'incontro tenutosi con l'ing. Stefano Corsini ed il dott. Massimo Provinciali, presidente e segretario generale dell'AdSP, con cui sono state approfondite le varie dinamiche portuali con particolare riferimento ai servizi tecnico-nautici.La visita a Livorno è proseguita presso l'Accademia Navale dove il Comandante Generale è stato ricevuto dal Comandante dell'Accademia Contrammiraglio Pierpaolo Ribuffo. Il Comandante Generale ha incontrato gli allievi e gli ufficiali corsisti delle Capitanerie di porto cui ha nobilitato l'importanza di credere nel lavoro, nei valori e nelle tradizioni del Corpo. […]

  • Il vice Ministro dei Trasporti on. RIXI visita il porto di Venezia e la Sala Operativa della Guardia Costiera
    on 13 novembre 2018 at 15:18

    Data: 13/11/2018 00:00:00Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: VeneziaIeri, lunedì 12 novembre, il vice Ministro dei Trasporti on. Edoardo RIXI, in occasione della sua visita al porto di Venezia, ha incontrato il personale della Sala Operativa della Direzione Marittima, sede del IX M.R.S.C. (Maritime Rescue Sub Center). Accompagnato dal Direttore Marittimo del Veneto Contrammiraglio Piero Pellizzari, è stato accolto dal Governatore del Veneto On. Luca Zaia e dal Presidente dell'Autorità di sistema portuale dott. Pino Musolino, per un sopralluogo in ambito portuale al fine di visitare i siti di maggior interesse. Nel pomeriggio, dopo un incontro con il Provveditore Interregionale per le Opere Pubbliche del Triveneto Ing. Roberto Linetti presso la sede di San Polo, il Vice Ministro ha fatto visita alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Venezia. Nel corso della visita, l'Amm. Pellizzari ha illustrato all'on. Rixi le peculiarità dell'attività svolta dal Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e le specifiche tematiche che investono il porto di Venezia in questo momento storico. Particolare attenzione è stata posta sulle strumentazioni presenti presso il Centro VTS (Vessel Traffic Service) della Sala Operativa, che consentono il monitoraggio del traffico navale al fine delle salvaguardia della vita umana in mare ed il rispetto delle disposizioni impartite dall'Autorità Marittima. Il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Rixi ha espresso particolare interesse per le strumentazioni tecnologiche di cui è dotata la Sala Operativa, indispensabili per l'espletamento delle attività istituzionali, nonché vivo apprezzamento per il lavoro quotidianamente svolto dalle donne ed uomini della Guardia Costiera di Venezia 24 ore su 24 che "si distinguono nella perizia e capacità organizzative per affrontare problemi complessi con concretezza e capacità operativa" come sottolineato dallo stesso onorevole nella dedica che ha voluto trascrivere nell' "Albo d'onore". […]

  • Ecco la 1a Licenza Regionale di Pesca in Mare per Pescasub e Canna da Natante
    by Redazione Apnea Magazine on 13 novembre 2018 at 9:40

    Stavolta è in Sicilia che stanno provando ad inventarsi una licenza, a cui però sarebbero soggette solo... Apnea Magazin […]

  • Assegnato al Comandante Generale il premio “Nassiriya per la Pace”
    on 9 novembre 2018 at 12:16

    Luogo: RomaSi è svolta mercoledì 7 novembre 2018, a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, la Cerimonia per il conferimento del premio  "Nassiriya per la Pace 2018", assegnato, quest'anno, anche al Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino.La cerimonia cui hanno preso parte giornalisti, delegazioni e studenti provenienti da tutta Italia, autorità civili, religiose e militari si è svolta alla presenza dell'On. Antonio Del Monaco appartenente alla IV Commissione Difesa.Il premio patrocinato dal Ministero della Difesa e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha cadenza annuale e viene conferito a persone che si sono distinte nel campo sociale ed in particolare per la promozione della pace e della legalità.Con questo riconoscimento, l'associazione Elaia ha voluto rendere al Comandante Generale testimonianza di stima per l'impegno profuso a favore della legalità e per la tutela e salvaguardia dell'ambiente marino e costiero.Quest'anno, il Consiglio Direttivo dell'Associazione Elaia ha deciso di conferire, nell'ambito del Premio, anche un tributo speciale per coraggio ed impegno civile  ai militari del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera, rispettivamente al Comandante di Nave Gregoretti, Tenente di Vascello Carmine Berlano ed al Caposervizio operazioni a bordo della nave Gregoretti, il Sottotenente di Vascello Annarita Porcelluzzi ed a tutto l'equipaggio della Motovedetta CP 814 dell'ufficio locale Marittimo di Marina di Camerota.Quest'ultima cerimonia di premiazione si terrà il prossimo lunedì 12 novembre, ed avrà luogo presso il Santuario dell'Annunziata di Licusati, nel Comune di Camerota (SA). […]

  • In edicola il numero di Novembre 2018
    by Luca LAUDATI on 5 novembre 2018 at 17:53

    E’ uscito PescaSub & Apnea di Novembre. Alessandro Martorana ci racconta di un posto “salvagiornata” dove tuffarsi quando dalle altre parti il meteo non lo consente. E’ all’Argentario. E sempre per rimanere in stagione, ecco “Storie di nebbia e… di spigole”, ovvero quando la cattiva visibilità (fuori e non in acqua!) complica la vita al […]

  • L’Ambasciatore di Cipro S.E. Tasos A. Tzionis in visita alla Capitaneria di Porto di Venezia
    on 5 novembre 2018 at 9:43

    Data: 05/11/2018 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Venezia​Giovedì 31 ottobre, accolto dal Direttore Marittimo del Veneto Ammiraglio Piero Pellizzari, l'Ambasciatore della Repubblica di Cipro Tasos A. Tzionis ha fatto visita alla sede della Capitaneria di porto di Venezia, accompagnato dal Console Onorario di Cipro in Venezia Cav. Andrea Falconi. Nel corso dell'incontro, l'Amm. Pellizzari ha illustrato al Dott. Tzionis le peculiarità dell'attività svolta dal Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e le specifiche tematiche che interessano il porto di Venezia in questo momento storico. L'Ambasciatore Tzionis ha rappresentato il profondo legame storico culturale esistente tra Venezia e la Repubblica di Cipro che continua ad essere presente grazie ai comuni rilevanti interessi in ambito Mediterraneo che accumunano l'Italia a Cipro nell'attuale scenario marittimo regionale. Al termine della visita il tradizionale scambio di doni e la firma del libro d'onore. […]

  • Prova Giacca Cressi Cernia 5 mm.
    by Tommaso Mytom on 3 novembre 2018 at 8:24

    La mia vecchia giacca su misura in liscio-spaccato mi ha piantato in asso a inizio estate, quando a causa di una manovra di svestizione poco accurata, e complice un aumento di “massa” corporea che aveva reso particolarmente aderente il vecchio capo, mi ritrovai con brandelli di neoprene dilaniati tra le mani. Fortunatamente l’aumento della temperatura […]

  • Al Comando Generale, firmato un protocollo di intesa tra Guardia Costiera e Fiaba Onlus
    on 30 ottobre 2018 at 18:13

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: Roma​Oggi, martedì 30 ottobre, presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, è stato firmato un accordo di collaborazione tra il Corpo e Fiaba Onlus, organizzazione che ha come obiettivo quello di promuovere l'eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali per la diffusione della cultura delle pari opportunità a favore di un ambiente ad accessibilità e fruibilità totale.Il documento - che segue gli accordi già siglati presso alcune Direzioni Marittime - sottoscritto oggi dal Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, e dal Presidente di Fiaba, il Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana Giuseppe Trieste, rafforza e rende strutturata la già esistente collaborazione tra le due realtà che si impegneranno a sostenere e promuovere l'abbattimento delle barriere anche nel contesto marittimo, attraverso il progetto denominato "SIAMO TUTTI … SULLA STESSA BARCA".Le finalità del protocollo sono quelle di sensibilizzare e stimolare iniziative utili al perseguimento degli scopi indicati, come quella denominata "FIABADAY", una giornata nazionale - istituita dalla Presidenza del Consiglio nel 2003 - dedicata all'abbattimento delle barriere architettoniche nei porti.Il Presidente di Fiaba, a conclusione dell'evento, ha sottolineato quanto la capillarità sul territorio, data da un'organizzazione territoriale fortemente ramificata quale la Guardia Costiera, possa dar vita - anche assieme alla collaborazione di altre istituzioni - a grandi progetti finalizzati a rendere migliore, per tutti, la qualità della vita. […]

  • Civica benemerenza della città alla Capitaneria di porto di Trieste
    on 30 ottobre 2018 at 14:02

    Data: 29/10/2018 00:00:00Categoria: AttivitàLuogo: TriesteLo scorso venerdì 26 ottobre il Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha conferito la Civica Benemerenza della Città alla locale Capitaneria di Porto, "Per la meritoria opera profusa a sostegno della marittimità e per il diuturno contributo alla salvaguardia della vita umana in mare, fondamento della nostra cultura democratica e solidale".La cerimonia ha avuto luogo nella sala del Consiglio comunale alla presenza del Vicecomandante Generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Antonio Basile, del Direttore Marittimo di Trieste, Capitano di Vascello Luca Sancilio e delle Autorità cittadine, del vicesindaco Paolo Polidori, degli assessori comunali Giorgio Rossi, Michele Lobianco e Maurizio Bucci.Il Sindaco, durante la cerimonia ha dichiarato che: "la consegna del riconoscimento, la pergamena e la medaglia della Civica Benemerenza, al Comandante della Capitaneria di Porto di Trieste, Luca Sancilio, è avvenuta in occasione della speciale ricorrenza del 100° anniversario della costituzione della nostra Capitaneria, la cui storia prende avvio già nell'ordinamento austroungarico, per proseguire in quello successivo del Regno d'Italia". Il Sindaco, infine, ha voluto esprimere un sentito ringraziamento al Direttore Marittimo di Trieste e al Vicecomandante Generale Ammiraglio Basile per la costante vicinanza e il profuso impegno del Corpo dimostrato anche in occasione della 50^ edizione della storica regata Barcolana e in occasione dell'ormai storico "Concerto dei tre presidenti" (Italia, slovenia e Croazia) dell'estate 2010. Nel ringraziare il Sindaco, l'Ammiraglio Basile ha ricordato il suo periodo di Comando triestino e il grande spirito di collaborazione che animava tutte le amministrazioni e le organizzazioni di utenti del mare. La cerimonia, si è conclusa, con i ringraziamenti da parte del Comandante Sancilio al Sindaco Dipiazza, "un riconoscimento che, proprio in questa particolare giornata del 26 ottobre, ricorda il ritorno di Trieste all'Italia nel 1954". […]

  • Il Prefetto Marittimo per il Mediterraneo in visita al Comando Generale
    on 29 ottobre 2018 at 17:42

    Categoria: EventiLuogo: Roma​Lo scorso venerdì, 26 ottobre, ha fatto visita al Comando Generale il Comandante in Capo per il Mediterraneo della Marina Militare Francese e delle Forze Armate Francesi e Prefetto Marittimo per il Mediterraneo, Ammiraglio di Squadra Charles Henri de la Faverie du Ché. Tale visita assume particolare rilievo considerato anche il fatto che avviene dopo la conclusione delle operazioni di contenimento e bonifica dell'inquinamento a seguito della collisione, avvenuta al largo della Corsica, tra la nave Ro-Ro "Ulysse" e la porta container "Virginia".L'ospite è stato accolto dal Capo del 1° Reparto - Personale, Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello, che ha presieduto un briefing durante il quale, al Prefetto Marittimo per il Mediterraneo, è stata illustrata l'organizzazione della Guardia Costiera italiana e i relativi compiti istituzionali attribuiti al Corpo.L'incontro è poi proseguito con la visita in Centrale Operativa da parte dell'Ammiraglio Charles Henri de la Faverie du Ché, dove quest'ultimo ha potuto apprezzare i sistemi di controllo e monitoraggio del traffico marittimo e le relative tecnologie delle quali il Corpo si avvale per le diverse attività di competenza.A conclusione della visita, il Prefetto Marittimo per il Mediterraneo ha ringraziato la Guardia Costiera italiana per l'importante contributo fornito nella recente emergenza ambientale di carattere internazionale,  complimentandosi con il Corpo ed esprimendo la volontà di approfondire la conoscenza della sua organizzazione. […]

  • Il Comandante della Guardia Costiera turca in visita al Comando Generale
    on 26 ottobre 2018 at 10:49

    Categoria: AttivitàLuogo: Roma​Dal 9 all'11 ottobre scorsi il Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino ha ricevuto, in visita ufficiale, il Comandante Generale della Guardia Costiera turca, Contrammiraglio Ahmet Kendir.L'incontro si inserisce nell'ambito del "Piano di cooperazione bilaterale di Guardia Costiera" tra Italia e Turchia e allo stesso tempo rinnova il forte rapporto esistente tra omologhe organizzazioni di Guardia Costiera.L'evento - a poche settimane dall'assunzione dell'incarico di Comandante Generale dell'Ammiraglio Kendir, avvenuta lo scorso 16 agosto - si è svolto a Roma secondo un fitto programma di incontri all'interno dei c.d. "Staff talks" (Colloqui bilaterali) tenutisi presso la sede del Comando Generale del Corpo. Nel corso degli incontri sono state illustrate le competenze delle rispettive organizzazioni permettendo il confronto su tematiche di comune interesse. I colloqui bilaterali sono stati l'occasione per condividere le reciproche esperienze maturate nello svolgimento di "Funzioni di Guardia Costiera".La delegazione turca si è successivamente recata in visita presso le sedi delle principali aziende nazionali attive nel settore aeronavale per concludere con la visita protocollare all'Ambasciatore della Turchia a Roma.L'Ammiraglio Pettorino e l'Ammiraglio Kendir, hanno espresso la propria soddisfazione per il buon esito della bilaterale di Guardia Costiera, rinnovando per il prossimo futuro la prosecuzione del costruttivo dialogo avviato nel corso degli incontri italiani.&nbs […]

  • Al via i lavori della Presidenza italiana dello European Coast Guard Functions Forum (ECGFF)
    on 26 ottobre 2018 at 10:46

    Categoria: Attività, CronacaLuogo: Roma​Lo scorso 15 ottobre si è tenuto, presso il Comando Generale, un meeting preliminare tra la Presidenza del Forum Europeo delle Funzioni di Guardia Costiera (ECGFF) - a guida congiunta Capitanerie di porto - Guardia Costiera e Guardia di Finanza - e le agenzie di riferimento dell'Unione Europea: Agenzia europea di controllo della pesca (EFCA), Agenzia europea per la sicurezza marittima (EMSA) e Agenzia Europea per le frontiere e la Guardia Costiera (Frontex).L'incontro, moderato dal Capo Ufficio Affari Internazionali, Capitano di Vascello Enrico Castioni, cui hanno preso parte anche i rappresentanti della Guardia di Finanza e della Marina Militare, per le funzioni di rispettiva competenza, segna l'inizio ufficiale delle attività organizzative della Presidenza italiana del Forum che si concluderà nel novembre 2019 con la Conferenza Plenaria dei Capi delle autorità di Guardia Costiera europee.Presenti all'incontro i rappresentanti delle Agenzie UE: Mr. Pedro Galache, Mr. Rafael Duarte (EFCA), Mr. Giuseppe Russo (EMSA), Mr. Brice Caldairou, Mr. Tuukka Hoijer (Frontex).Nel corso della riunione sono stati trattati i dettagli legati allo sviluppo dei tre Workshop tematici previsti dal programma di Presidenza (A new European environmental commitment; Coast Guard Functions in the framework of Maritime Security; Multifunction Multiagency Operations-M.M.O.) che saranno incentrati su specifiche Funzioni di Guardia Costiera quali: protezione dell'ambiente marino e sicurezza marittima, ivi compreso il loro risvolto operativo e la cooperazione tra le autorità di Guardia Costiera europee.Infine sono state definite le modalità per lo svolgimento delle previste riunioni del Segretariato del Forum (gruppo ristretto comprendente 7 Stati membri responsabili della macchina organizzativa del Forum) che si terranno a margine di ciascun workshop.L'incontro, definito proficuo dagli interlocutori coinvolti, ha permesso di condividere, assieme alle tre Agenzie europee di riferimento, le molteplici attività previste dal programma di presidenza riguardo le Funzioni di Guardia Costiera e contestualmente contribuire alla cooperazione strutturata interagenzia a livello europeo, la c.d. Interagency Cooperation on Coast Guard Functions.&nbs […]

  • L'Ammiraglio Pettorino riceve al Comando Generale le Rappresentanze militari del Corpo
    on 24 ottobre 2018 at 14:45

    Categoria: AttivitàLuogo: RomaIl Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha voluto incontrare le Rappresentanze militari di tutte le categorie e le rispettive delegazioni presenti sul territorio, allo scopo di ascoltare e condividere le esigenze rappresentate da tutto il personale in servizio. L'incontro, tenutosi presso il Comando Generale a Roma, è stato aperto dall'Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello, Capo del 1° Reparto Personale, il quale nell'occasione ha illustrato le più importanti e recenti iniziative  poste in essere in favore di tutti gli appartenenti al Corpo. L' Ammiraglio Pettorino, prima del suo intervento si è idealmente rivolto, attraverso i presenti, a tutte le donne e gli uomini della Guardia costiera impegnati sul territorio, manifestando, anche alle loro famiglie, la sua personale vicinanza.Il Comandante Generale, accogliendo le istanze formulate dai rappresentanti ha poi sottolineato l'intenzione di mettere in campo ogni possibile sforzo per aumentare le capacità logistiche e operative del Corpo, valorizzando sempre di più i ruoli e le categorie che dal basso costituiscono uno dei perni imprescindibili e fondamentali della struttura organizzativa del Corpo delle Capitanerie di porto.Congedandosi dai presenti, l'Ammiraglio Pettorino si è detto orgoglioso dei valori che caratterizzano il proprio personale, quali la lealtà, l'onestà e il coraggio, a beneficio degli interessi della collettività.&nbs […]

  • Guardia Costiera e Unione Italiana Vela Solidale: sottoscritto un Protocollo per lo sviluppo della cultura marinara “solidale”
    on 19 ottobre 2018 at 11:33

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: ROMAOggi, 19 ottobre, Il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, e il Presidente dell’Unione Italiana Vela Solidale, Dott. Enzo Pastore, hanno siglato un Protocollo d'intesa finalizzato a proseguire e consolidare una collaborazione - instaurata già nel 2007 - per lo sviluppo della cultura marinara “solidale”.L’associazione UVS (Unione Italiana Vela Solidale), fondata nel 2003, riunisce le più importanti Associazioni Italiane che utilizzano la vela nell’area del disagio fisico, mentale e sociale, con lo scopo di rappresentare e promuovere progetti di educazione, qualificazione e riabilitazione sociale, realizzati mediante l’utilizzo della vela.Il documento, sottoscritto presso il Comando Generale, prevede che la Guardia Costiera - presente su tutto il territorio nazionale grazie alla sua articolazione che comprende un’organizzazione centrale e una periferica - e l’associazione in parola si impegnino nella promozione e realizzazione di attività educative e di reinserimento sociale per portatori di handicap (siano essi di tipo fisico, mentale, sensoriale e sociale) a rischio di emarginazione o esclusione dai processi di socializzazione.In particolare, le due realtà hanno deciso di impegnarsi nel progetto di ricerca “Di porto in porto” con lo scopo di mappare i porti e gli approdi turistici italiani secondo i principi dell’accessibilità definiti per legge. Si partirà con 150 siti.L’accordo - sinonimo di impegno nel sociale - verrà ulteriormente consolidato dalla costituzione di un apposito Comitato, a livello centrale, composto dai rispettivi rappresentanti delle due parti.Il Presidente dell’Associazione ha ringraziato il Comandante Generale per la vicinanza, il sostegno e il supporto da sempre dimostrati, da parte del Corpo, nei confronti delle esigenze di tutti coloro i quali vivono il mare. […]

  • Nuovo Catalogo Salvimar 2019
    by Tommaso Mytom on 18 ottobre 2018 at 14:01

    Finalmente, dopo una lunga pausa, il Blog riprende vita. L’occasione ci è data dalla pubblicazione del nuovo catalogo Salvimar 2019 che come di consueto presenta alcune interessanti novità. Vediamole insieme. Anche quest’anno il catalogo, direttamente consultabile a fondo pagina, viene distribuito con la sezione dedicata alla linea Fluyd, specificatamente studiata per l’apnea pura. Arbalete Hero […]

  • Il Comandante Generale in visita dal Presidente della Commissione Difesa
    on 17 ottobre 2018 at 13:54

    Categoria: AttivitàLuogo: Roma​Ieri, 16 ottobre 2018, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore capo Giovanni Pettorino, è stato ricevuto presso il Palazzo dei Gruppi dal Presidente della Commissione Difesa della Camera dei deputati On. Gianluca Rizzo.Nel corso della visita, il Comandante Generale, ha brevemente illustrato al Presidente la storia del Corpo e le principali funzioni che l'ordinamento gli affida, soffermandosi sulla tutela dell'ambiente marino, la vigilanza in materia di pesca, la sicurezza della navigazione e dei traffici marittimi e, non ultimo, la salvaguardia della vita umana in mare.Il Presidente Rizzo, nel ringraziare per la visita, ha avuto parole di vivo apprezzamento per le attività svolte dal Corpo, collocate nell'ambito di un quadro normativo complesso, con funzioni trasversali ai vari dicasteri di riferimento, concludendo con l'auspicio di trovare presto occasioni per approfondire con tutti i componenti della commissione difesa della camera dei deputati gli argomenti trattati.&nbs […]

  • “Conferenza Internazionale sul soccorso marittimo nel mare Mediterraneo” La Guardia Costiera italiana riunisce le Organizzazioni SAR internazionali
    on 11 ottobre 2018 at 16:02

    Categoria: AttivitàLuogo: Roma​Oggi, 11 ottobre 2018, si è svolta a Roma la "Conferenza Internazionale sul soccorso marittimo nel mare Mediterraneo" organizzata dal Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.L'evento, aperto con un indirizzo di saluto del Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha visto la partecipazione di 16 delegazioni delle Organizzazioni SAR dei Paesi che si affacciano nel Mediterraneo (Albania, Croazia, Egitto, Francia, Gibilterra - e, per essa, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord-, Grecia, Libia, Malta, Principato di Monaco, Montenegro, Marocco, Portogallo, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia).Presenti inoltre le Ambasciate di Francia, Germania e Olanda, i rappresentanti delle varie articolazioni di riferimento dell'Unione Europea, tra cui la Direzione Generale per la Migrazione e gli Affari Interni (DG Home), nonché i rappresentanti delle Nazioni Unite, tra cui l'International Maritime Organization, dei Ministeri Italiani e delle Organizzazioni nazionali a vario titolo coinvolte nelle operazioni che si svolgono nello scenario nevralgico del Mediterraneo centrale (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ministero dell'Interno, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Stato Maggiore della Difesa).La Conferenza si colloca all'interno di un Progetto per la creazione di un MRCC in Libia che la Guardia Costiera Italiana sta sviluppando su richiesta delle Istituzioni Europee - nello specifico del Servizio Europeo per l'Azione Esterna (EEAS) e della DG Home, che ha anche finanziato l'iniziativa.L'Ammiraglio Pettorino: "Con la Conferenza Internazionale sul soccorso marittimo nel Mediterraneo ci proponiamo di fare una riflessione sulla adeguatezza degli strumenti normativi internazionali che abbiamo a disposizione e di interrogarci su quello che potremmo fare per eventualmente migliorarla. Ringrazio tutti gli intervenuti e in particolare International Maritime Organization, a cui riporteremo gli esiti di questo incontro, e la Comunità Europea per aver creduto nel progetto Libyan Maritime Rescue Coordination Centre"L'Ammiraglio Ispettore Nicola Carlone, Capo del Progetto, ha dichiarato "Nell'ambito di questa ambiziosa progettualità, ci è sembrato doveroso coinvolgere le Organizzazioni SAR di tutti i Paesi della Regione Mediterranea e gli stakeholders Europei ed internazionali, per discutere assieme di quella che è la nostra comune e più importante missione: la salvaguardia della vita umana in mare."Tra gli interventi introduttivi quello del Commodore Abdullah Omar Abdullah Toumiya – Comandante Generale della Guardia Costiera Libica che ha ringraziato l'Italia e l'Unione Europea per il supporto nell'attività di sviluppo di un Centro di Coordinamento libico per il soccorso in mare. Un'attività complessa che ha visto i primi importanti passi con la dichiarazione da parte della Libia, all'IMO, di un'area di responsabilità SAR. Simon Mordue, vice-Direttore della Direzione Generale per la Migrazione e gli Affari Interni ha ringraziato la Guardia Costiera italiana per l'importante ruolo svolto fino ad oggi. Ha infine auspicato che con questo momento di incontro si possano trovare soluzioni permanenti grazie al coinvolgimento dei Paesi, oggi qui presenti, che si affacciano su Mediterraneo. La giornata ha visto nella prima parte, il confronto sulla normativa internazionale di settore, ossia la Convenzione Internazionale di Amburgo del 1979 sul SAR, la Convenzione Internazionale di Londra del 1974 sulla salvaguardia della vita umana in mare e la Convenzione Internazionale di Montego Bay del 1982 sul diritto del mare. Una cornice legale che grazie al contributo di esperti di Diritto Internazionale e degli operatori del settore, è stata analizzata alla luce delle operazioni reali che ogni giorno vedono impegnate le Organizzazioni SAR. La seconda parte del Convegno è stata dedicata all'analisi degli accordi SAR nel Mediterraneo, facendo un punto su quello che è stato fatto sino ad oggi e, soprattutto, di quello che si potrebbe fare nel prossimo futuro per migliorare la cooperazione tra le Organizzazioni deputate all'attività di ricerca e soccorso in mare allo scopo di rendere il Mar Mediterraneo un mare sempre più sicuro. L'incontro è stato l'occasione per fornire un aggiornamento sul Progetto per il MRCC libico.Un progetto che ha avuto l'obiettivo di individuare per la Libia le capacità necessarie per poter intervenire nei soccorsi in mare, rispettando le previsioni della normativa internazionale.Il progetto, i cui esiti saranno presentati entro la fine del mese di ottobre, ha altresì individuato le esigenze formative per il personale che opera in tale settore, la strumentazione idonea e la più funzionale dislocazione dei centri di soccorso sul territorio libico. […]