Notizie

Qui troverete tutte le notizie e le ultime novità nel mondo della pesca subacquea, inclusi gli articoli e le normative da altri siti di rilievo.

  • Riolo vince ancora al Campionato italiano di Qualificazione di Terrasini
    by Luca on 27 Settembre 2021 at 5:46

    Si è concluso sabato scorso il Campionato italiano di Qualificazione di Pesca in Apnea 2021, che ha avuto come scenario le acque siciliane di Cinisi e Terrasini a pochi passi da Palermo. Ad imporsi, ancora, Nicola Riolo che con i suoi 58 anni e dopo più di 40 anni di agonismo sempre ai massimi livelli,

  • Qualificazione 2021: Vince Nicolò Riolo, 2° Corsetti e 3° Losito
    by Redazione Apnea Magazine on 26 Settembre 2021 at 19:07

    Per il cinquantottenne atleta palermitano si è trattato del nono titolo italiano conquistato in carriera tra Campionati Italiani Assoluti (ex 1^ categoria) e Campionati di Qualificazione (ex 2^ categoria). Apnea Magazine

  • La Guardia Costiera al 61° Salone Nautico di Genova
    on 23 Settembre 2021 at 14:00

    Luogo: GenovaPer molti italiani acquistare o noleggiare una barca è stato un modo per sentirsi più liberi e sicuri dopo i diversi mesi di restrizioni affrontati negli ultimi anni. Un chiaro segno di ciò è stato il Salone nautico di Genova che ha registrato il tutto esaurito con 92 mila visitatori. La manifestazione internazionale è stata inaugurata lo scorso 17 settembre alla presenza del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Prof. Enrico Giovannini. Tra gli interventi di apertura, quello del Comandante Generale, Ammiraglio Nicola Carlone, che nel suo discorso ha affermato: "Le Capitanerie di porto  contribuiscono alla crescita e sviluppo della nautica. Un'eccellenza del Made in Italy."La Guardia Costiera è stata presente alla manifestazione con uno stand innovativo, dotato di  visori VR che hanno permesso ai numerosi visitatori di far vivere a 360° le attività della Guardia Costiera, ma anche con un evento, tenutosi nella giornata inaugurale, di presentazione del bilancio dell'operazione estiva Mare Sicuro della Guardia Costiera (CLICCA QUI PER CONSULTARE I DATI) con i numeri dell'estate 2021 degli italiani.Alla presenza dell'Ammiraglio Nicola Carlone e del Direttore Marittimo della Liguria, Contrammiraglio Sergio Liardo, il Capo Ufficio Comunicazione - Capitano di Vascello Cosimo Nicastro - ha illustrato i risultati dell'attività svolta, in mare e lungo la costa, dalla Guardia Costiera nella stagione appena conclusa.L'operazione, iniziata lo scorso 19 giugno e terminata il 19 settembre, ha visto impegnati quotidianamente 3.000 militari del Corpo, 300 mezzi navali e 15 mezzi aerei dislocati lungo gli 8.000 km di coste del Paese, sul Lago di Garda e sul Lago Maggiore.Un'attività costante questa che la Guardia Costiera svolge in favore di tutti coloro i quali si trovano in mare per vari motivi – dalle attività diportistiche a quelle professionali - per garantire la loro sicurezza, compito affidato al Corpo dalle leggi dello Stato."Un'estate all'insegna della sicurezza, che ha evidenziato una significativa diminuzione, rispetto agli anni passati, dei nostri interventi di soccorso e degli incidenti gravi in mare." ha dichiarato nel suo intervento il Comandante Generale, Ammiraglio Nicola Carlone.Infatti, il raffronto con gli anni precedenti, con un trend in diminuzione, conferma che l'attività operativa unita a quella di informazione e prevenzione, gioca un ruolo chiave nell'accrescere la sicurezza in mare.La presentazione è poi proseguita con un focus sull'attività comunicativa svolta dal Corpo per la sicurezza in mare. Il giornalista Rai Giulio Guazzini, intervenuto sul palco, ha evidenziato l'efficacia delle campagne di comunicazione messe in campo e tra queste lo spot "Guardia Costiera: la tua sicurezza in mare. Numero per le emergenze 1530", andato in onda durante l'estate sui canali radiotelevisivi della RAI con lo scopo di richiamare l'attenzione del grande pubblico sulle modalità per entrare in contatto con la Guardia Costiera e richiedere un intervento di soccorso in mare. Oltre 65 milioni i contatti totalizzati dalla campagna.Nell'ambito dell'evento sono state anche illustrate le principali attività svolte dalla Guardia Costiera (CLICCA QUI) durante l'anno in campo ambientale. Tra queste, l'operazione "Onda blu", grazie alla quale tra le tante attività sono stati verificati numerosi impianti di depurazione, sia urbani che industriali, nonché le modalità di trasporto e trattamento dei rifiuti in transito nei porti. L'attività di polizia giudiziaria ha portato al sequestro di oltre 850mila mq di aree per illeciti ambientali. Costante anche l'azione di controllo sulla pesca marittima, che ha permesso di sequestrare oltre 60 Km di reti illegali, estremamente pericolose per l'equilibrio dell'ecosistema marino.Di rilievo anche i risultati dell'operazione "Reti fantasma", svolta su mandato del Ministero della transizione ecologica per il recupero delle reti abbandonate sui fondali marini. "Ad oggi sono oltre 25 le tonnellate di reti rimosse dai nuclei sub della Guardia Costiera" ha precisato Nicastro, "un risultato importante se pensiamo che queste reti sono responsabili dell'alterazione dell'ecosistema marino per la dispersione nell'ambiente delle micro-particelle sintetiche delle quali sono composte". Sul palco, a parlare di impegno ambientale e salvaguardia del mondo sommerso, anche l'esploratore del mare Alberto Luca Recchi.Come da tradizione, al termine dell'evento è stato svelato il tema del Calendario 2022 della Guardia Costiera, che quest'anno è stato realizzato dal noto artista urbano Mauro Pallotta, in arte Maupal. 12 tavole attraverso le quali l'artista ha saputo coniugare il suo stile iconico - e ironico - al vissuto quotidiano, fatto di impegno e professionalità, proprio delle donne e degli uomini del Corpo.Presente a Genova durante il Salone, Nave De Grazia, che proprio oggi ha ripreso il mare e l'intensa attività operativa cui è destinata. L'unità – cofinanziata con fondi europei nell'ambito del Fondo Sicurezza Interna 2014/2020 – ha ricevuto a bordo, nei giorni della prestigiosa kermesse diportistica, cittadini e autorità locali, oltreché la visita speciale dei piccoli pazienti dell'Istituto Gaslini, diventati "marinai per un giorno" nell'ambito del progetto sostenuto dalla Guardia Costiera di Genova in collaborazione con l'associazione "Il Porto dei Piccoli".  Intervista al Comandante Generale - TG1Intervista bilancio Mare Sicuro 2021​Video backstage del CalendarioVideo attività SAR  

  • L’Ammiraglio Nicola Carlone in visita al Campus Sogei
    on 23 Settembre 2021 at 11:07

    Categoria: Attività, EventiLuogo: RomaNei giorni scorsi, l'Amministratore Delegato di Sogei Andrea Quacivi ha accolto il nuovo Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, e la sua delegazione, in visita al campus Sogei per un incontro di approfondimento e conoscenza delle rispettive realtà. L'incontro è stato organizzato per presentare la realtà Sogei e descrivere la complessità delle soluzioni e dei progetti che l'Azienda realizza per i suoi Clienti, che si inseriscono nel processo di trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione. In particolare, Quacivi ha sottolineato il ruolo chiave della Società nel percorso di modernizzazione del Paese, con significativa attenzione alla Business Intelligence e Cybersecurity, ma soprattutto all'implementazione di piattaforme tecnologiche evolute e banche dati integrate anche attraverso soluzioni di cloud pubblico.  "Il nostro purpose è Semplificare la vita di Noi Cittadini, un impegno che guida ogni giorno il nostro lavoro e si realizza costruendo progetti orientati alla Citizen eXperience e avendo massima capacità di execution, innovazione e semplificazione. Siamo Polo Strategico Nazionale e la nostra infrastruttura garantisce la continuità di tutti i servizi erogati, dimostrando, specialmente nel periodo pandemico, massima affidabilità e sicurezza. Recentemente siamo stati incaricati di realizzare la piattaforma per il monitoraggio del PNRR e abbiamo implementato, in tempi record, il servizio di controllo delle Certificazioni Verdi Covid-19 per la scuola" con queste parole Andrea Quacivi ha voluto valorizzare il contributo costante dell'Azienda al sistema Paese. Sogei, ha spiegato il CEO, si contraddistingue per la sua capacità di soddisfare anche esigenze straordinarie realizzando soluzioni essenziali per tutti, come l'App Immuni e le piattaforme nazionali di erogazione e verifica dei Green Pass. La visita si è conclusa al Centro Elaborazione Dati (CED) dove è stato mostrato alla delegazione il funzionamento del complesso sistema di infrastrutture tecniche e impiantistiche e descritto il processo di gestione delle circa 200 banche dati e degli oltre 900 servizi ICT di cui Sogei è responsabile. L'Ammiraglio Carlone, nel suo saluto di commiato, oltre a ringraziare l'Amministratore delegato dott. Quacivi per l'accoglienza ricevuta, ha espresso parole di vivo apprezzamento per l'eccellente lavoro svolto da Sogei nel favorire il processo di trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione. "È obiettivo comune", ha concluso l'Ammiraglio "costruire insieme la progressiva digitalizzazione dei processi amministrativi a vantaggio dei privati cittadini, delle imprese e delle istituzioni".

  • Il Comandante Generale in visita agli uffici di Santa Margherita Ligure e Portofino
    on 23 Settembre 2021 at 7:02

    Data: 23/09/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Santa Margherita Ligure - PortofinoNei giorni scorsi, il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, già in Liguria per prendere parte all’inaugurazione del Salone Nautico di Genova e agli eventi istituzionali ad esso connessi, si è recato in visita presso i Comandi territoriali di Santa Margherita Ligure e Portofino, accompagnato dal Direttore Marittimo della Liguria, Contrammiraglio Sergio Liardo. Ad accoglierlo rispettivamente il Tenente di Vascello Camilla Sartori Comandante dell’ Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure e il 1° Luogotenente Vincenzo Zagaria Titolare dell’Ufficio Locale Marittimo di Portofino.In occasione delle visite ai due comandi, l’Ammiraglio Carlone ha avuto anche modo di incontrare i rispettivi sindaci che gli hanno testimoniato l’apprezzamento delle collettività locali per l’operato svolto dalla Guardia Costiera in quelle due realtà territoriali. Il Comandante Generale ha altresì incontrato il personale del comando margheritese, recentemente ritornato nella sede che è stata ristrutturata a seguito dei danni subiti nell'ottobre 2018 a seguito della mareggiata del Tigullio; circostanze, queste, in cui il personale di quel comando si distinse per l'importante apporto l'assistenza assicurata alla popolazione colpita dal drammatico evento. La visita dell'Ammiraglio Carlone è poi terminata presso ufficio marittimo di Portofino, ove egli ha manifestato l'apprezzamento al personale per il lavoro svolto - a similitudine degli altri comandi del corpo sul territorio - nel corso dell'intensa stagione estiva recentemente conclusasi.

  • Il Presidente di Confitarma in visita al Comando Generale
    on 23 Settembre 2021 at 7:00

    Luogo: RomaLo scorso 14 Settembre, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone ha ricevuto, presso la sede del Comando generale, il Presidente di Confitarma, dott. Mario Mattioli ed il Direttore generale, dott. Luca Sisto.L'incontro ha costituito occasione utile per un confronto costruttivo sulle principali tematiche inerenti lo scenario marittimo italiano ed internazionale, che trova nella sinergia tra Autorità marittima, armamento e componenti del cluster un elemento fondamentale per l'intero comparto marittimo-portuale nazionale, soprattutto in un frangente delicato e strategico come quello attuale di transizione ecologica.Nell'incontro, il Presidente Mattioli ha altresì rappresentato l'impegno di Confitarma a sostenere la crescita dei traffici nazionali e la competitività della bandiera italiana, in linea con le sfide che attendono l'industria e gli interessi marittimi ed economici del Paese.La visita si è conclusa con attestazioni di stima e apprezzamento, nel segno della continuità del dialogo e dello spirito di collaborazione che sino ad oggi hanno contraddistinto i rapporti tra le due Organizzazioni.

  • Mondiale Pesca Sub 2021: De Mola è Campione del Mondo, a Cervantes l’Argento e a Kesic il Bronzo
    by Redazione Apnea Magazine on 19 Settembre 2021 at 23:15

    Il trofeo ritorna in Italia a 17 anni di distanza dall'ultima vittoria iridata conquistata da Stefano Bellani nel 2004 a Iquique (Cile), e 32 anni dopo l'ultimo mondiale di casa, disputato anch'esso in Sardegna nel 1989, vinto dall'indimenticato Renzo Mazzarri. Apnea Magazine

  • Mondiale Pesca Sub 2021: 1a Giornata a De Mola, poi Cervantes (SPA) e Kesic (CRO)
    by Redazione Apnea Magazine on 18 Settembre 2021 at 21:21

    Con un variegato carniere composto da 12 prede valide, tra cui una cernia bianca e 7 capponi che gli hanno permesso di ottenere anche un bonus, l'azzurro ha ottenuto 21.432 punti (11 chili e 432 grammi il peso totale del pescato) che gli sono valsi la vittoria di giornata. Apnea Magazine

  • Incidente Pesca Sub: 21enne Muore nelle Acque dell’Elba
    by Redazione Apnea Magazine on 16 Settembre 2021 at 16:52

    Teatro della tragedia è stata l'Isola d'Elba, nello specchio d'acqua antistante la spiaggia della Miniera del Ginevro, nel comune di Capoliveri. Cosimo era uscito in mare insieme ad un amico, su una barca. È stato proprio il suo compagno a chiamare i soccorsi, non appena accortosi che il compagno di pesca non era risalito dall'ennesimo tuffo. Apnea Magazine

  • Visita del Comandante Generale alla Capitaneria di Porto di Brindisi
    on 11 Settembre 2021 at 7:46

    Data: 11/09/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Brindisi​Lo scorso 09 Settembre il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, ha fatto visita alla Guardia Costiera di Brindisi, accompagnato dal Direttore Marittimo della Puglia e della Basilicata Jonica, Contrammiraglio Giuseppe Meli ed accolto dal Capitano di Vascello Fabrizio COKE, Comandante della Capitaneria di Porto.In occasione dell'incontro con il personale, l'Ammiraglio Carlone ha rivolto parole di vivo apprezzamento sia al personale militare che a quello civile per il servizio costantemente assicurato, essenziale per rispondere con prontezza e spirito propositivo alle richieste dei cittadini ed assolvere con impegno e passione nell'adempimento dei numerosi compiti istituzionali, tra i quali la tutela della salvaguardia della vita umana in mare e la tutela dell'ambiente. Con la sua visita l'Ammiraglio Carlone ha voluto testimoniare la propria vicinanza ai Comandi territoriali e agli Uffici minori che, a livello locale, rappresentano la prima fondamentale interfaccia del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, alla quale l'utenza si rivolge per i più variegati aspetti di competenza connessi con gli usi civili del mare.Durante la sua visita, l'Ammiraglio ha inoltre incontrato il Presidente della Regione Puglia Michele EMILIANO, che, esprimendo la sua gratitudine,  ha ribadito lo spirito di collaborazione che da sempre unisce la Regione con il corpo delle Capitanerie.

  • I lavoratori del mare al centro dei programmi di vaccinazione COVID-19 nazionali
    on 3 Settembre 2021 at 12:55

    Luogo: RomaIl Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobiltà sostenibili e la Direzione Generale della prevenzione del Ministero della Salute - anche in ragione di un rapporto di collaborazione già consolidato nel tempo - hanno dato impulso ad una mappatura dei marittimi italiani da vaccinare quantificabile in circa 30mila unità.Una categoria, quella dei lavoratori del mare, che con professionalità e competenza garantisce – così come hanno fatto, senza soluzione di continuità, anche durante tutto il difficile periodo dell'emergenza sanitaria – il trasporto delle persone e delle merci, fornendo un apporto essenziale per il funzionamento dell'economia globale. Grazie all'azione congiunta della Direzione Generale della prevenzione del Ministero della Salute, che ha richiesto alle Regioni di agevolare l'accesso del personale navigante alla vaccinazione anti-SARS-CoV-2, e del Comando generale delle Capitanerie di porto, che ha attivato i suoi 15 Comandi regionali che hanno a loro volta intrapreso diretti e proficui contatti con gli Assessorati alla Sanità regionali, il personale navigante è stato così introdotto nella "corsia" prioritaria delle vaccinazioni.L'attività di mappatura ai fini della vaccinazione dei lavoratori marittimi scaturisce dai contenuti di una recente Circolare([1]) a firma congiunta del Segretario Generale dell'International Maritime Organization (IMO), dell'International Labour Organization e di altre Organizzazioni delle Nazioni Unite.La dichiarazione congiunta si propone di sollecitare tutti gli Stati membri a dare priorità al personale navigante nei programmi di vaccinazione COVID-19 nazionali, innanzitutto con la finalità di proteggerlo dalla pandemia in atto ma anche di assicurare loro una libera e sicura circolazione ed un altrettanto libero e sicuro attraversamento delle frontiere quali "Key workers". Una forma di tutela dei lavoratori del mare, quest'ultima, che rafforza i contenuti di uno specifico protocollo, già pubblicato sul DPCM 2 marzo 2021, adottato per agevolare il raggiungimento di una nave per l'imbarco, nonchè per lo sbarco ai fini del rimpatrio.L'iniziativa virtuosa, che attesta l'attenzione rivolta ad una categoria di lavoratori strategica come quella dei marittimi, è stata peraltro comunicata dall'Italia all'Organizzazione Marittima Internazionale che l'ha successivamente circolarizzata a tutti gli Stati membri.([2]) ([1]) 4204/Add.38 del 25 marzo 2021(2) Informazione agli stati fornita a mezzo nota con lettera Circolare 4231/Add.21 in data 14 maggio 2021(https://wwwcdn.imo.org/localresources/en/MediaCentre/HotTopics/Documents/Circular%20Letter%20No.4231-Add.21%20-%20Communication%20From%20The%20Government%20Of%20The%20Republic%20Of%20Italy%20(Secretariat).pdf )

  • Gare Pesca Sub: Ecco il Campo gara del Campionato Italiano per Società 2021
    by Redazione Apnea Magazine on 2 Settembre 2021 at 19:42

    I campi gara dell'edizione 2021 del Campionato per Società di Pesca in Apnea... Apnea Magazine

  • La Ministra per gli Affari Regionali e le Autonomie On. Mariastella Gelmini in visita alla sede della Guardia Costiera di Salò
    on 1 Settembre 2021 at 4:24

    Data: 01/09/2021 00:00:00Luogo: SalòNella giornata di sabato 28 agosto, l'On. Mariastella Gelmini, Ministra per gli Affari Regionali e le Autonomie, nonché Presidente della Comunità del Garda, ha fatto visita alla sede della Guardia Costiera di Salò.Ad accoglierla, il Direttore Marittimo del Veneto, Ammiraglio Ispettore (CP) Piero Pellizzari, unitamente al Comandante del Nucleo Mezzi Navali, Capitano di Corvetta  (CP) Antonello Ragadale.Al rituale saluto di benvenuto, è seguita la visita nella Sala Operativa del Nucleo, ove l'Onorevole ha potuto visionare le recenti implementazioni tecnologiche ai sistemi di comunicazione, utili a coordinare tutte le attività di soccorso assicurato dalla Guardia Costiera sul Lago di Garda.L'importante momento istituzionale, si è poi concluso con l'imbarco della Presidente Gelmini a bordo della motovedetta CP 862, e con la conoscenza delle unità e degli equipaggi della Guardia Costiera impegnati nelle attività operative a garanzia del rispetto delle norme che regolamentano la navigazione nel golfo.«La Guardia Costiera è una risorsa per il lago, per gli abitanti di questo territorio e per i tanti turisti, italiani e stranieri: grazie quindi alle donne e agli uomini del Nucleo di Salò, guidati dall'Ammiraglio Pellizzari e dal capitano Ragadale, per il loro straordinario lavoro»  queste le parole dell'Onorevole Gelmini al termine della sua visita alla sede salodiana.

  • Il numero di Settembre è in edicola
    by Luca on 31 Agosto 2021 at 20:40

    In questo numero: per la rubrica Amarcord, Emanuele Zara ci riporterà con lui nella Grecia degli anni ’80 e ’90, dopo un viaggio avventuroso in un mare fantastico.Gherardo Zei ci parlerà di un pesce strano ma buonissimo a tavola: il pesce balestra. Sempre il nostro Gherardo, per la rubrica ‘Il mare che cambia’, ci parlerà

  • COMUNICATO STAMPA – Campionato Mondiale di Pesca in Apnea (Arbatax 2021)
    by Luca on 28 Agosto 2021 at 6:39

    Pesca in apnea: i big e le migliori atlete si sfidano nei fondali cristallini di Arbatax Il campionato del mondo torna in Italia dopo trentadue anni e si svolge dal 16 al 19 settembre nelle acque ogliastrine. Ventotto delegazioni nazionali, incluse quelle femminili: per la prima volta, si mette in palio il titolo iridato. “La Sardegna, mare e

  • Campionato del Mondo di Pesca in Apnea – Arbatax, i Campi di Gara
    by Luca on 27 Agosto 2021 at 7:38

    Sono disponibili e visualizzatili sul sito web ufficiale del Campionato del Mondo di Pesca in Apnea di Arbatax, le mappe dei campi di gara della competizione. L’organizzazione dell’evento sportivo che sta curando la comunicazione legata alla competizione, ha realizzato anche un video di presentazione che potete guardare qui a seguire: All’indirizzo https://wsc2021.it/  è, invece, possibile scaricare

  • Premio Nazionale Ambiente e Legalità 2021 - Legambiente premia la Guardia Costiera di Terracina
    on 26 Agosto 2021 at 4:49

    Data: 25/08/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Rispescia​Lo scorso 19 Agosto, nell'ambito della 33ª edizione della manifestazione "Festambiente", il festival internazionale dedicato all'ecologia e alla solidarietà, organizzato da Legambiente a Rispescia, in provincia di Grosseto, sito all'interno del Parco Naturale regionale della Maremma, l'Ufficio Circondariale Marittimo - Guardia Costiera di Terracina ha ricevuto il "Premio nazionale ambiente e legalità 2021".Il prestigioso riconoscimento, assegnato ogni anno dall'Osservatorio nazionale sulla legalità di Legambiente, intende esaltare l'impegno sociale e civile di istituzioni, forze dell'ordine, magistrati, giornalisti, imprenditori e cittadini che si sono particolarmente distinti nella lotta alla criminalità ambientale.Il riconoscimento è stato consegnato dal presidente di Legambiente Stefano Ciafani, al Tenente di Vascello Emilia Denaro, Comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Terracina, per i risultati conseguiti nell'ambito dell'attività istituzionale di contrasto alle varie forme di criminalità ambientale. Presente alla premiazione, tra gli altri, Don Luigi Ciotti il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Andrea ORLANDO, e il Capitano di Vascello Giovanni Scattola in rappresentanza della Direzione Marittima della Toscana, regione che ha ospitato l'evento.Nello specifico, "Per le numerose e importanti inchieste relative a diversi casi di abusivismo edilizio su aree del demanio marittimo, lungo il litorale di competenza della Capitaneria di Porto, comandata dal Tenente di Vascello Emilia Denaro. Inchieste nate anche grazie alla collaborazione di cittadini e associazioni, a partire dal circolo di Legambiente "Terracina Pisco Montano".Il Comandante Denaro, nel ricevere il riconoscimento, ha evidenziato come l'importante attestato esalti l'impegno sociale e lo spirito green del Corpo, che mette al centro della propria azione operativa la tutela dell'ambiente, a vantaggio dei cittadini che popolano le coste e degli ecosistemi che ne impreziosiscono gli habitat.

  • Stipulata una convenzione tra istituto Luce Cinecittà S.r.l. ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto
    on 26 Agosto 2021 at 3:56

    Categoria: Attività, EventiLuogo: RomaTramandare la storia di 156 anni di attività attraverso la conservazione e la valorizzazione del patrimonio audiovisivo del Corpo delle Capitanerie di porto.Nasce da queste importanti premesse la convenzione firmata a Roma lo scorso 19 luglio dal Comandante Generale della Guardia Costiera, Ammiraglio Giovanni Pettorino e dall’Amministratore delegato di Istituto Luce Cinecittà, Nicola Maccanico, alla presenza di Chiara Sbarigia, Presidente di Luce-Cinecittà e di Enrico Bufalini, direttore dell’Archivio storico Luce.L'obiettivo della Convenzione, è quello di depositare presso l’Archivio Storico Luce i materiali audiovisivi in possesso del Comando Generale, mettendoli in sicurezza, preservandoli da usura e degradazione, al fine di realizzare un’attività di catalogazione comune che, nel corso del tempo, permetta la massima fruibilità del materiale, i cui contenuti afferiscono alle attività istituzionali del Corpo delle Capitanerie di Porto. Condividendo un preziosissimo patrimonio di materiali attraverso la digitalizzazione, e nuovi progetti di diffusione.“E’ con immenso piacere ed orgoglio - ha sottolineato l'Ammiraglio Pettorino - che consegno all’Istituto Luce Cinecittà il patrimonio del materiale audiovisivo di uomini e donne che contribuiscono con il loro quotidiano lavoro a rinsaldare i valori di cui il Corpo è depositario. All’Istituto il compito di catalogare questo patrimonio storico per renderlo fruibile a chiunque abbia interesse a confrontarsi con la storia del Paese”.Dichiara la Presidente di Istituto Luce-Cinecittà, Chiara Sbarigia:La responsabilità e l’onore di conservare e diffondere l’archivio visuale delle Capitanerie di Porto rappresenta un’occasione eccezionale per l’Archivio dell’Istituto Luce. Le immagini raccolte dal Corpo, specie negli ultimi 30 anni, raccontano il grande e capillare lavoro quotidiano su alcune attività fondamentali come la cura del mare, il nostro territorio più grande, e la salvezza di vite umane. In questo archivio troviamo anche la cronaca viva e palpitante del più recente e drammatico fenomeno delle migrazioni. Per l’Istituto Luce conservare e condividere questo patrimonio coincide quindi con il rendere un servizio alla collettività e ci permette di aggiungere un nuovo capitolo alla conoscenza della storia del nostro Paese: la collaborazione con le Capitanerie di porto ci avvicina infatti ulteriormente all’obiettivo di rendere il nostro Archivio Storico sempre attuale”. Allo scopo di realizzare le finalità della convenzione sarà costituito un gruppo di lavoro tra l’Ufficio Comunicazione del Corpo e l’Archivio Storico LUCE, con lo scopo di predisporre e uniformare le procedure comuni necessarie alla valorizzazione del materiale audiovisivo.

  • La Guardia Costiera riceve il riconoscimento "Quality shipping for the 21st Century" dalla US Coast Guard
    on 26 Agosto 2021 at 3:37

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: RomaLa Coast Guard degli Stati Uniti d'America ha assegnato, lo scorso 1 luglio, al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, il prestigioso riconoscimento denominato QUALISHIP 21-Quality shipping for the 21st Century che viene attribuito esclusivamente alle Amministrazioni di bandiera che hanno conseguito, nell'ultimo triennio, prestazioni di eccellenza nel campo marittimo.Infatti, dalla lettura del report annuale della USCG - anno 2020, si rileva che l'Italia, confermando i positivi risultati già conseguiti negli anni precedenti, ha mantenuto una bassa percentuale di detenzioni nel triennio di riferimento 2018/2020, toccando addirittura lo zero percentuale nello scorso 2020 - con 48 distinti arrivi di navi di bandiera nazionale e nessun fermo - e rientrando, quindi a pieno titolo, tra i Paesi eleggibili per l'ambito riconoscimento. Questo garantirà alle navi nazionali, che scalano nei porti degli Stati Uniti, un regime di controlli meno invasivo, per controlli da eseguire, e più diluito per frequenza delle ispezioni.Oltre a tale importante traguardo si ricorda che l'Amministrazione italiana ed il suo naviglio è, da numerosi anni, nella "White list" di tutti Memorandum of Understanding del mondo e si è collocata, nell'ambito del Memorandum di Parigi (ParisMou) - del quale, si ricorda, fanno parte gli Stati costieri Europei, Efta con l'aggiunta della Federazione Russa e del Canada - tra le prime 20 nazioni al mondo per standard qualitativi di sicurezza. Tali pregevoli risultati sono stati conseguiti grazie alla professionalità ed al rigore con i quali ha operato il personale della Guardia Costiera italiana e degli Organismi riconosciuti, unitamente al grandissimo senso di responsabilità ed alla elevata preparazione dimostrata dall'intero cluster armatoriale ed in particolare dagli equipaggi della marina mercantile italiana nonostante le tante difficoltà sofferte durante la pandemia. Le qualità dell'armamento, l'altissimo standard di sicurezza e la particolare attenzione per l'ambiente marino fanno di questo segmento della nostra economia uno dei settori trainanti e di eccellenza del nostro sistema Paese.

  • SALVIMAR Main Sponsor del Campionato Mondiale di Arbatax
    by Luca on 25 Agosto 2021 at 10:10

    Salvimar  è il main sponsor del Campionato Mondiale di Pesca in Apnea che si terrà ad Arbatax tra il 17 ed il 19 Settembre prossimi. L’azienda, tra i leader nel settore della Pesca in Apnea e dell’Apnea , oltre a sostenere l’evento ha supportato l’organizzazione sin dalle primissime fasi anche negli aspetti legati alla comunicazione

  • Storia di una Sincope: Quando ho Salvato e Quando Sono Stato Salvato
    by Redazione Apnea Magazine on 24 Agosto 2021 at 16:14

    Mare piatto o quasi, silenzio assoluto, non una barca in mare, siamo sotto la parete a picco sovrastata dal faro, quando improvvisamente sento uno dei miei compagni urlare disperato a 30 o 50 metri da me. Capisco subito... Apnea Magazine

  • Le donne sbarcano al Mondiale di Arbatax
    by Luca on 20 Agosto 2021 at 16:41

    In questa terza chiacchierata di avvicinamento al Mondiale, abbiamo parlato con il Dt, Marco Bardi, dell’universo “donna” e di come è nata l’idea di creare un Campionato al femminile. «Tutto nasce alcuni anni fa e precisamente nel 2018, al Mondiale in Portogallo – ci racconta Bardi -, quando venne organizzato una sorta di pre Campionato,

  • Mediterranea Cup 2021 – Presentazione ufficiale dell’evento
    by Luca on 18 Agosto 2021 at 18:44

    Si è svolta, nella giornata di oggi, 18 agosto 2021, nella sala convegni del Cefalù Sea Palace Hotel, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2021 della Mediterranea Cup, gara di Apnea Open in assetto costante. A presentare l’evento, Alfonso Alaimo della A.S.D. Mediterranea organizzatrice della manifestazione sportiva e Direttore di Gara. Accanto a lui, Giovanni Iuppa,

  • Gare Pesca Sub: Ecco i Campi Gara del Campionato di Qualificazione 2021
    by Redazione Apnea Magazine on 17 Agosto 2021 at 16:16

    Per lo svolgimento del Campionato Italiano di Qualificazione di Pesca in Apnea, in programma a Cinisi – Terrasini (PA), il 24 e 25 Settembre prossimo, sono stati individuati due campi di gara principali e un campo di gara di riserva. Campo di Gara A e B Coordinate GPS Campo Gara A C) N 38°12.901′ E013°03.591′ Apnea Magazine

  • CONFERENZA STAMPA – MEDITERRANEA CUP 2021
    by Luca on 17 Agosto 2021 at 11:15

    DOMANI 18 agosto 2021  DIRETTA DELLA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE  della MediTerraNea Cup – Competizione internazionale di Apnea Profonda che si svolgerà a Cefalù (PA) tra il 25 ed il 29 agosto 2021. La diretta sarà trasmessa in streaming alle ore 12:00 sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/Pescasub-Apnea-rivista-di-pesca-subacquea-727599927268437 Alla conferenza stampa interverranno, tra gli altri, il direttore di gara

  • Ferragosto: incontro operativo del Comandante Generale con i comandi regionali della Guardia Costiera
    on 15 Agosto 2021 at 9:59

    Categoria: AttivitàLuogo: Palermo​Questa mattina, nel giorno di ferragosto, che coincide con il culmine della stagione estiva, il Comandante generale - Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone -, dalla sede della Direzione marittima di Palermo, si è collegato in videoconferenza con i Direttori Marittimi e con il Centro Operativo Nazionale della Guardia Costiera, che da Roma coordina le attività operative del Corpo.L'Ammiraglio Carlone - già a Palermo per partecipare al Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese -, ha voluto presenziare al consueto incontro con i Vertici regionali della Guardia Costiera nel corso del quale vengono condivise le principali linee di indirizzo sulle attività già pianificate per il Ferragosto; momento focale della stagione estiva, quest'ultimo, che vede la guardia costiera scendere in campo con oltre 2.800 uomini e donne e con un articolato dispositivo operativo composto da 7 unità navali  maggiori 310 mezzi navali costieri, 15 voli per oltre 40 ore di volo, 5 nuclei sub oltre ai nuclei del Lago di Garda e Lago Maggiore che integrano l'ordinaria attività di pattugliamento dei mari e delle coste portata avanti nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro, a garanzia della sicurezza della navigazione e delle attività balneari.Nel concludere la videoconferenza il Comandante generale - per il tramite dei Direttori marittimi -  ha voluto rivolgere un saluto e un ringraziamento a tutto il personale del Corpo, particolarmente impegnato in questi giorni di metà agosto che - per mare, via terra o dalle sale operative dei Comandi territoriali - vigilerà sulla sicurezza di milioni di bagnanti e diportisti presenti sulle spiagge e nei mari italiani.

  • Il Comandante Generale visita la Guardia Costiera di Lampedusa e la Direzione Marittima della Sicilia orientale
    on 13 Agosto 2021 at 6:24

    Data: 13/08/2021 00:00:00Categoria: EventiLuogo: LampedusaLo scorso 11 agosto il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, ha fatto visita alla Guardia Costiera di Lampedusa, accompagnato dal Capo del 3° Reparto "Piani e Operazioni" del Comando generale - Contrammiraglio Giuseppe Aulicino - insieme a una rappresentanza del Reparto.A Lampedusa è stato accolto dal Contrammiraglio Roberto Isidori - Direttore marittimo della Sicilia Occidentale -, e dai Comandanti Fabio Serafino e Marco Ferreri, rispettivamente Capo del Compartimento di Porto Empedocle e dell'Ufficio Circondariale di Lampedusa.In occasione dell'incontro con il personale, l'Ammiraglio Carlone ha inteso ringraziare i militari del Corpo che svolgono il loro prezioso servizio nell'avamposto più a sud d'Europa, presidio di sicurezza in mare, portando i saluti e la vicinanza del Sig. Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, prof. Enrico Giovannini.Successivamente, il Comandante Generale ha fatto visita alla Direzione Marittima di Catania, dove è stato accolto dal Direttore marittimo della Sicilia orientale, Contrammiraglio Giancarlo Russo ed ha incontrato il personale civile e militare del Comando etneo, portando la propria attenta vicinanza, soprattutto in un periodo intenso quale quello estivo, nel corso del quale viene esaltata l'importanza delle attività che il Corpo assicura in favore degli utenti del mare.L'Ammiraglio Carlone si è poi recato presso l'Ufficio Circondariale marittimo di Riposto, ove egli ha ricoperto il primo incarico di comando da giovane Ufficiale del Corpo negli anni 90/91: ad accoglierlo, il Comandante del porto, Tenente di Vascello Francesca Natale. La visita si è poi conclusa con l'incontro del Comandante generale con il personale del Comando, al quale egli ha manifestato apprezzamento per il lavoro svolto in favore della collettività ripostese, particolarmente legata all'Autorità marittima.

  • Naufragio CDRY BLUE: I soccorritori della Guardia Costiera cittadini onorari di Sant’Antioco
    on 9 Agosto 2021 at 8:14

    Data: 09/08/2021 00:00:00Luogo: Sant'AntiocoIl 5 agosto 2021, presso il parco giardino del Lungomare Silvio Olla del Comune di Sant'Antioco, il Sindaco Avv. Ignazio LOCCI ha conferito alcune importanti benemerenze ai cittadini e alle istituzioni che si sono distinte nell'ambito dell'emergenza epidemiologica COVID 19 e nel soccorso della "CDRY BLUE", la nave mercantile che la notte del  21 dicembre 2019 si incagliò davanti la costa meridionale dell'isola. Il Sindaco Locci, nell'esprimere il proprio vivo apprezzamento e a testimonianza della gratitudine dell'intera comunità locale, ha voluto conferire la Cittadinanza onoraria e la benemerenza "Premio città di Sant'Antioco" al  personale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera "per la encomiabile attività svolta nelle difficili e complesse operazioni di soccorso  che hanno consentito il salvataggio in sicurezza di tutti i membri dell'equipaggio della nave mercantile CDRY BLUE".Il massimo riconoscimento della Cittadinanza onoraria è stato conferito al Capo Equipaggio del velivolo  della Guardia Costiera intervenuto nelle operazioni di soccorso, Capitano di Corvetta Diego Leone, all'allora Comandante dell'ufficio Circondariale Marittimo di Sant'Antioco Tenente di Vascello Francesco S.M. D'Istria  e all'aereosoccorritore marittimo, Sottocapo 3^Cl. Matteo Piglio.Alla presenza del Direttore Marittimo di Cagliari, Capitano di Vascello Mario Valente e al Comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Sant'Antioco, Tenente di Vascello Marco Musmeci, il Sindaco ha voluto sottolineare come le operazioni svolte in occasione del naufragio della CDRY BLUE - peraltro oggi completamente smantellata e rimossa -  dimostrano il costante e incessante impegno profuso da tutti gli uomini e le donne della Guardia Costiera nell'agire quotidiano, costituendo vivo esempio di spirito di abnegazione,  di sacrificio e di legalità,  incarnando  i più alti valori dello Stato. Presente alla cerimonia anche il Generale di Divisione Francesco Olla, Comandante del Comando Militare Esercito Sardegna, al quale è stata conferita la benemerenza "Premio città di Sant'Antioco" per lo spirito di sacrificio e la profonda abnegazione mostrate durante l'emergenza pandemica da Covid-19.

  • La Pesca Sub in Presenza del Divieto di Balneazione
    by Redazione Apnea Magazine on 7 Agosto 2021 at 16:58

    Quel divieto vale anche per il pescatore subacqueo? È possibile o no fare pesca in apnea in presenza di quel divieto? Cerchiamo di capire un po' come funziona. Apnea Magazine

  • Il Maestro d'arte Fernando Betto dona una sua opera alla Guardia Costiera di Caorle
    on 6 Agosto 2021 at 5:40

    Data: 06/08/2021 00:00:00Categoria: EventiLuogo: CaorleMartedì 3 agosto 2021, davanti l'ingresso della sede della Guardia Costiera di Caorle, è stata inaugurata l'opera realizzata dal Maestro d'Arte Betto Fernando per celebrare la "Giornata del mare e della cultura marinara" che ricorre l'11 aprile di ogni anno.L'evento, inizialmente rimandato in ottemperanza alle disposizioni in materia di prevenzione dal contagio COVID-19 - si è svolto alla presenza del Direttore Marittimo del Veneto, Ammiraglio Ispettore Piero Pellizzari, del Vice Sindaco della Città di Caorle Giovanni Comisso e del Cappellano militare Don Fausto.Le autorità sono state ricevute dal Comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Caorle il Tenente di Vascello Maria Giovanna Girardi, che ha ringraziato il Maestro Betto per aver scelto di realizzare "un'opera di estrema forza e grande significato, seppure nella sua lineare semplicità, dedicandola alla Guardia Costiera". Successivamente, ha preso la parola l'Ammiraglio Pellizzari, il quale ha ringraziato il Tenente Girardi per i risultati raggiunti durante la sua permanenza a Caorle, frutto di un impegno profuso nel servire la collettività, in sinergia con le altre istituzioni presenti sul territorio. La cerimonia è proseguita con il taglio del nastro tricolore e con la benedizione dell'opera da parte del Cappellano militare, Don Fausto, figura di costante riferimento per gli uomini e le donne della Guardia Costiera di Caorle.Come ha spiegato il suo autore – che vanta una preparazione affinata negli ateliers dei migliori orafi nazionali e internazionali – la scultura raffigura una vela su una base bianca inclinata: «senza la vela uno scafo non può navigare ma nel gonfiarsi per il vento rimane sempre "legata alla sua radice"» ha dichiarato l'artista. Al centro della vela risalta lo stemma della Guardia Costiera e l'incisione di un testo di Lucia Tiziani: per aquam ad astra, ad offrire all'opera un'anima che richiama, attraverso l'impegno quotidiano, la cultura marinara e il suo legame con la città. Illuminata dopo il tramonto da una luce che ne proietta la scritta sul muro della caserma, l'opera è stata fin da subito al centro dell'attenzione di passanti e turisti che non hanno rinunciato, in molti casi, a una foto ricordo.

  • Tonno Rosso 2021: dal 4 Agosto STOP Anticipato alla Pesca Sportiva e Ricreativa
    by Redazione Apnea Magazine on 3 Agosto 2021 at 22:03

    Con un inaspettato "ritardo" di oltre 2 settimane rispetto a quanto accaduto lo scorso anno, anche quest'anno è stata decretata l'immancabile chiusura anticipata della pesca sportiva - ricreativa al Tonno Rosso... Apnea Magazine

  • Il Comandante generale della Guardia Costiera visita la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia
    on 3 Agosto 2021 at 11:59

    Data: 03/08/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Castellammare di StabiaNella giornata di oggi, l'Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, Comandante generale della Guardia Costiera, si è recato in visita presso la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia, accolto dal Direttore Marittimo della Campania, Ammiraglio Ispettore Pietro Giuseppe Vella, e dal Comandante della Capitaneria porto, Capitano di Fregata Achille Selleri.Il Comandante generale, nella sua prima visita ufficiale a un Comando territoriale, ha scelto di recarsi proprio presso il Comando di Castellammare di Stabia, per portare a tutto il suo personale la propria vicinanza.Il Comando stabiese, infatti, ha recentemente concluso, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, una complessa operazione di polizia giudiziaria volta a reprimere gravi reati per disastro ambientale collegati alla raccolta dei datteri di mare. Operazione, questa, a seguito della quale il personale della Capitaneria ha ricevuto unanimi apprezzamenti da parte di esponenti politici e istituzionali, nonché della collettività locale, da sempre sensibile al contrasto di tale fenomeno illecito. Tuttavia, a fronte degli ottimi risultati conseguiti, diversi sono stati anche gli attacchi con finalità intimidatorie ricevuti dal personale coinvolto nell’esecuzione di alcune delle 21 misure cautelari disposte dalla magistratura.La presenza del Comandante generale, ha inteso pertanto attestare la vicinanza e la completa fiducia del vertice della Guardia Costiera nell’operato degli uomini e delle donne della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia che, a similitudine dei colleghi operanti su tutto il territorio nazionale, tutelano quotidianamente l'ambiente marino e il suo prezioso habitat.

  • La Base Aeromobili di Sarzana celebra i 25 anni dalla sua fondazione
    on 3 Agosto 2021 at 8:53

    Data: 03/08/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Sarzana​Lo scorso 20 luglio, in concomitanza al ricorrere del 156° anniversario del Corpo delle Capitanerie di porto, è stato celebrato a Sarzana anche il 25° anniversario della fondazione della Base Aeromobili - Nucleo Aereo e Sezione Volo Elicotteri della Guardia Costiera.Per l'occasione, nella prima mattinata, è stata intitolata al Corpo delle Capitanerie di porto la rotatoria lungo la Via Variante Aurelia, dove già nel 2018 era stato posizionato un aereo P166 della Guardia Costiera, alla presenza del Sindaco di Sarzana, Dr.ssa Cristina PONZANELLI e del Comandante della Base Aeromobili, Nucleo Aereo e Sezione Volo Elicotteri della Guardia Costiera di Sarzana, Capitano di Vascello Giuseppe TROINA.Nel corso di un momento particolarmente sentito, sono stati poi ricordati i militari del Reparto di Volo della Guardia Costiera di Sarzana che hanno perso la vita nell'adempimento del proprio dovere, ed alla memoria dei quali è stata organizzata un'intima cerimonia con la deposizione di una corona di fiori al monumento sito all'interno della Base Aeromobili.A seguire, alla presenza di numerose autorità civili e militari tra le quali la Dr.ssa Maria Luisa INVERSINI, Prefetto della Spezia, la stessa Dr.ssa Cristina PONZANELLI, Sindaco della Città di Sarzana, l'Assessore Regionale Giacomo GIAMPEDRONE - in rappresentanza del Presidente TOTI -, l'Ammiraglio di Divisione Giorgio LAZIO, Comandante Marittimo Nord e il Contrammiraglio Sergio LIARDO, Direttore Marittimo della Liguria, ha avuto luogo la cerimonia per i 25 anni dell'anniversario della fondazione della Base Aeromobili, Nucleo Aereo e Sezione Volo Elicotteri della Guardia Costiera di Sarzana, nel corso della quale è stata ripercorsa la storia di quella realtà di volo con la presentazione, al termine dell'evento, del nuovo stemma che rappresenterà quel Reparto di Volo.Testimonianza del forte ed autentico legame che unisce la Base Aeromobili al territorio di Sarzana e alle altre Forze Armate e di Polizia, è stata infine la  partecipazione alla cerimonia - in mostra statica - degli elicotteri della Marina Militare, dei Carabinieri, della Polizia di Stato e dei Vigili del fuoco.

  • Bardi ci racconta che mondiale sarà
    by Luca on 3 Agosto 2021 at 5:30

    Abbiamo contattato il Dt della nazionale Marco Bardi per cercare di capire che Mondiale sarà quello di metà settembre. Si scenderà nell’abisso? E chi saranno i favoriti? Sono solo 2 delle tante domande che i tanti appassionati si stanno ponendo. «Come sempre – spiega Bardi – possiamo avanzare solo delle ipotesi. Ogni gara va analizzata

  • IL NUMERO DI AGOSTO E’ IN EDICOLA
    by Luca on 2 Agosto 2021 at 6:33

    Da oggi in edicola il nuovo numero di Pescasub&Apnea. A cura di Gherardo Zei l’intervista ai due vincitori dell’Assoluto 2021 di pesca in Apnea di Torre San Giovanni: scopriremo dalla voce dei protagonisti il loro punto di vista su questo Campionato “storico”. A completare la sezione dedicata all’agonismo sentiremo le considerazioni del DT della Nazionale italiana,

  • Video Pesca Sub: Una Grossa Ricciola Solitaria (32 kg)
    by Redazione Apnea Magazine on 31 Luglio 2021 at 15:51

    Xristos Sklavenitis effettua un tuffo, di mattina presto, su una secca. Non sembra esserci grande movimento, la mangianza è tranquilla e sparpagliata. Poi ad un tratto, sulla sinistra, appare come un fantasma una grande ricciola solitaria. Il tiro è preciso, quasi risolutivo ma non letale. Il pescione inizia a sfilare la sagola dal mulinello ma è già fiaccato e si arrenderà presto... Apnea Magazine

  • Cambio al vertice della Guardia Costiera: all’Ammiraglio Pettorino succede l’Ammiraglio Carlone
    on 23 Luglio 2021 at 13:44

    Luogo: RomaOggi, venerdì 23 luglio, nel piazzale interno del Comando Generale, si è tenuta la cerimonia del passaggio di consegne al vertice del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, tra l'Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, che lascia per raggiunti limiti di età, e l'Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, che assume l'incarico dopo aver rivestito quello di Direttore Marittimo della Liguria.All'evento – anticipato nella prima mattinata dal suggestivo momento della deposizione di una corona d'alloro sulla Tomba del Milite Ignoto presso l'Altare della Patria – hanno preso parte il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli e quello della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone, i quali hanno voluto esprimere il loro sentito apprezzamento per gli eccellenti risultati raggiunti dal Corpo alla guida dell'Ammiraglio Pettorino e piena fiducia nelle competenze e nella lunga esperienza, in particolare sugli scenari internazionali, dell'Ammiraglio Carlone.Alla cerimonia hanno altresì preso parte il Vice Comandante generale e i Capi Reparto del Comando generale, i Direttori Marittimi e gli Ufficiali ammiragli già Comandanti e Vice Comandanti generali del Corpo e oggi non più in servizio, oltreché numerose autorità, tra le quali anche i Vertici delle altre Forze Armate, delle Forze di Polizia e degli altri Corpi dello Stato.Dopo la consueta rassegna dei reparti, schierati per l'occasione in grande uniforme, il trasferimento di incarico è stato suggellato dalla rituale formula di riconoscimento pronunciata dall'Ammiraglio Pettorino.Nel suo intervento di commiato, Pettorino ha ripercorso il suo lungo periodo alla guida del Corpo sottolineando la fiducia che gli italiani hanno recentemente manifestato verso la Guardia Costiera: "fiducia che le Capitanerie di porto hanno saputo costruire e meritare in questi 156 anni della loro storia; una conferma dell'apprezzamento che il nostro lavoro riscuote tra la gente, conquistata sul campo nei 288 presidi sul territorio". Rivolgendosi al suo successore l'Ammiraglio Pettorino ha riconosciuto l'amore per il Corpo e per "la sua risorsa più preziosa: i suoi uomini e le sue donne" che anche nei momenti più complicati – ha concluso Pettorino – hanno consentito di tenere il timone e la barra al centro: "con quella saldezza d'animo e quella generosità che ogni giorno mettete a disposizione del nostro Paese, con disciplina e onore."A seguire, uno dei momenti più suggestivi della cerimonia: dopo l'ammaina del vessillo dell'Ammiraglio Pettorino, è stato issato quello dell'Ammiraglio Carlone, quale ideale passaggio di testimone. Nella sua allocuzione, l'Ammiraglio Carlone ha ringraziato le istituzioni presenti, sentendosi onorato della loro fiducia e considerazione, nonché le altre autorità militari e civili, a testimoniare un'autentica vicinanza al Corpo: "vicinanza che mi da la forza per assumere al meglio il mio incarico e le conseguenti responsabilità. Ringrazio i comandanti generali che mi hanno preceduto e che mi hanno testimoniato affetto e vicinanza. Assicuro che il mio impegno sarà rivolto, nella continuità, a rafforzare il ruolo del Corpo nel Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, dal quale dipendiamo, non solo per funzioni, ma anche in virtù di un solido vincolo di bilancio, a sostegno di quella marittimità che, senza retorica, rappresenta oggi, più che mai, una delle risorse più preziose del Paese e della sua economia." L'evento è stato raccontato in diretta sul canale youtube della Guardia Costiera dal vice direttore del TG1 Filippo Gaudenzi e dal Capo Ufficio Comunicazione del Comando Generale Capitano di Vascello Cosimo Nicastro (sotto, il video della cerimonia, per rivederne i momenti più significativi e ascoltare i discorsi della autorità intervenute).Il passaggio di consegne è stata un'occasione per ricordare le numerose attività che le Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Corpo della Marina Militare, hanno svolto nel triennio del mandato di vertice in scadenza. Compiti numerosi e delicati, svolti alle dipendenze funzionali dei Ministeri delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, della Transizione ecologica, delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali; un Corpo che si pone come punto di riferimento imprescindibile per tutta l'utenza del mare, nel saper coniugare, sempre, sicurezza e umanità.Un'organizzazione efficiente e capillare che in questi anni difficili di emergenza pandemica ha garantito l'efficienza e la continuità di tutti gli approvvigionamenti via mare dei beni essenziali, la sicurezza e la regolarità dei trasporti marittimi, mai interrotti.

  • A Ponza la presentazione dei progetti editoriali per ricordare l'affondamento del piroscafo Santa Lucia
    on 22 Luglio 2021 at 15:14

    Data: 22/07/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Ponza Si è tenuta a ieri sera a Ponza, la presentazione di due progetti editoriali promossi dal Comando generale della Guardia Costiera per ricordare l'affondamento del piroscafo "Santa Lucia", che ricorre il prossimo 24 luglio. La nave postale Santa Lucia svolgeva un servizio di collegamento tra le isole ponziane e la terraferma: si trattava di un piroscafo "militarizzato" che aveva assunto la caratteristica livrea grigia e che era stato dotato di un cannoncino posizionato a prua, silurato e affondato con settanta persone a bordo, durante una missione di ricognizione armata dagli aerei inglesi del 47° stormo della Royal Air Force decollati da Protville Tunisi. L'affondamento, che avvenne a circa due miglia da Ventotene, causò la morte di 66 persone. Solo 4 furono i superstiti.Per fare definitivamente luce sulla drammatica vicenda, che rappresenta una delle tante "ferite di guerra" alle comunità marittime del Paese, l'Ufficio Comunicazione del Comando generale ha curato la pubblicazione del libro "Silurate", scritto dal Prof. Luciano Zani ed edito dalla Casa Editrice "All Around", che arricchisce la collana "Storie di Mare", nata dalla volontà di dare profondità e memoria alla tradizione marittima del nostro Paese, raccontando il mare in maniera trasversale; collana, questa, che ospita, tra le altre, anche opere che raccontano ad esempio la figura del Comandante Eroe della Guardia Costiera Natale De Grazia, morto in circostanze misteriose mentre investigava sulle "navi dei veleni" nel Mediterraneo, così come quella dedicata al Comandante della Capitaneria di porto di Savona Enrico Roni e al suo coraggio in occasione delle vicende dell'armistizio del '43.Il libro "Silurate!" si ricollega al documentario "Al centro di un Gorgo" del regista Fabio Maiorino – presentato anch'esso nel corso della serata – curato dall'Ufficio Comunicazione del Comando generale in collaborazione con la Regione Lazio, che racconta la vicenda nel più ampio contesto storico della Seconda guerra mondiale.L'importante momento di condivisione, presenziato dal Comandante generale, Ammiraglio Giovanni Pettorino - al quale hanno preso parte anche il Direttore Marittimo del Lazio, Comandante Francesco Tomas, nonché i Comandanti rispettivamente della Capitaneria di porto di Gaeta e dell'Ufficio Circondariale marittimo di Ponza, Federico Giorgi e Diego Baglivo - è stato introdotto dagli indirizzi di saluto del Sindaco Francesco Ferraiuolo e del Dott. Gennaro Di Fazio rappresentante della comunità delle isole ponziane.Successivamente il Comandante Cosimo Nicastro, Capo Ufficio Comunicazione del Comando generale, ha presentato i due progetti editoriali e le loro finalità, incentrate sulla valorizzazione, divulgazione e conservazione della cultura del mare e della sua memoria; finalità, questa, che il Corpo persegue da anni anche attraverso i propri Comandi territoriali e mediante mirate iniziative di comunicazione.La presentazione, proseguita con un momento di riflessione storica a cura della nota storica Prof.ssa Elena Aga Rossi e dell'Autore, è terminata con la visione del documentario e il successivo intervento della Sig.ra Mirella Romano, Presidentessa del "Comitato delle Vittime del Santa Lucia" che ha introdotto l'indirizzo conclusivo a cura dell'Ammiraglio Pettorino, personalmente e affettivamente legato alle vicende del Santa Lucia, a bordo del quale era imbarcato il nonno paterno."Il mio amore per il mare – ha affermato l'Ammiraglio Pettorino, prossimo a lasciare il servizio per raggiunti limiti d'età - è nato ascoltando le storie di mio nonno, idealmente parte di questa vicenda ed è proprio con questo evento pubblico che si conclude simbolicamente il mio viaggio professionale: una coincidenza per me non casuale, ma ricca di particolare significato emotivo". 

  • Celebrato oggi a Roma il 156° anniversario dell'istituzione del Corpo delle Capitanerie di Porto
    on 20 Luglio 2021 at 13:18

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: Roma​Ricorre oggi, 20 luglio 2021, il 156° anniversario della nascita delle Capitanerie di porto: un viaggio iniziato il 20 luglio 1865 con la firma da parte di Vittorio Emanuele II di un Regio Decreto che ha sancito l'istituzione del Corpo, nato dall'esigenza di affidare ad un'unica Amministrazione la disciplina delle attività della navigazione e dei porti. Fu per tale ragione che si fusero le capacità professionali dello Stato Maggiore dei porti e quelle dei Consoli di Marina: corpo militare il primo, con attribuzioni di carattere essenzialmente tecnico; civile il secondo, con competenze principalmente amministrative.Anche alla luce dello straordinario contributo apportato dal personale delle Capitanerie durante la Grande Guerra, il Corpo venne dapprima militarizzato, poi riordinato nel 1919 come corpo militare, infine - nel 1923 - incluso tra i Corpi della Marina, pur continuando a costituire l'amministrazione periferica della Marina mercantile.L'importante ricorrenza odierna è stata celebrata a Roma, presso la sede del Comando generale, con la simbolica deposizione di una corona di alloro davanti al "Monumento ai Caduti del mare e dei porti" alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone, che è stato accolto dal Comandante generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino. Al termine della deposizione della corona, ha avuto luogo anche la consegna delle medaglie al valore di marina al personale del Corpo distintosi rispettivamente nelle complesse operazioni di soccorso ad otto naufraghi in occasione dell'eccezionale ondata di maltempo che ha investito la Liguria nell'autunno del 2018 (Capitano di Corvetta Antonello Piras, Sergente Francesco Rossi, 2° Capo scelto Carmelo Zuppardi, 2° Capo Francesco La Marca, Sottocapo di 2^ cl. Valerio Sciabà, Sottocapo 2^ cl. Marco Parodi), nonché nel salvataggio di 71 migranti su una barca alla deriva, a rischio di naufragio, avvenuto al largo della costa di Crotone nell'ottobre dello stesso anno; soccorso, quest'ultimo, operato dal Sottocapo 1^ Cl. Luca Di Blasi, aerosoccorritore marittimo della Guardia Costiera, calatosi in acqua e poi salito sull'unità, per prenderne il controllo, portandone in salvo tutti gli occupanti. Lo stesso Ammiraglio Pettorino ha inteso rivolgere un ideale saluto agli 11.000 uomini e donne del Corpo, rappresentati alla cerimonia dai Capi Reparto, Capi Uffici di staff e una rappresentanza di colleghi in servizio presso la sede del Comando Generale, cogliendo l'occasione per ripercorrere i passaggi più importanti che ne hanno contraddistinto, nel corso dell'ultimo anno, le molteplici attività.Una data importante quella dell'anniversario che, come ogni anno, viene onorata dagli uomini e donne della Guardia Costiera nei complessi scenari operativi in cui è chiamata ad operare: dal Mediterraneo centrale, così come lungo le coste e nelle acque italiane al fianco dei milioni di turisti e cittadini, per consentire loro di trascorrere le proprie vacanze in sicurezza e nel rispetto dell'ambiente marino. È infatti entrata nel vivo l'Operazione Mare Sicuro, e con essa l'attività della Guardia Costiera, nell'ambito della quale sino ad oggi sono state soccorse oltre 1.500 persone tra diportisti, bagnanti e subacquei.L'anniversario del Corpo, che coincide con un periodo di intensa attività operativa, costituisce occasione utile per tracciare un bilancio delle tante attività che la Guardia Costiera quotidianamente porta avanti, nel solco di una tradizione ultra centocinquantenaria: da gennaio ad oggi, in questa prima parte di 2021, in materia di sicurezza della navigazione, l'attività di controllo ha permesso di certificare oltre 3.500 unità battenti bandiera italiana e di eseguire oltre 700 ispezioni PSC (Port State Control) nei confronti delle navi straniere approdate nei porti italiani, delle quali 58 sottoposte a fermo amministrativo per gravi irregolarità concernenti la sicurezza della navigazione. Anche l'impegno in favore dell'ambiente ha continuato a distinguere l'operato del Corpo con i suoi cinque nuclei subacquei che hanno recuperato dai fondali marini oltre 18 tonnellate di reti da pesca abbandonate: un pericolo per la vita dell'ecosistema marino come pure per la sicurezza di bagnanti e subacquei, che si sommano alle altre 7 tonnellate recuperate nel corso dell'anno passato.Di rilievo anche il lavoro amministrativo che non ha visto rallentare l'attività del Corpo che tra le centinaia di migliaia di atti amministrativi rilasciati, vede spiccare il numero delle quasi 8.500 le patenti nautiche emesse a fronte delle quasi 2.000 sessioni di esame garantite in questa prima parte dell'anno dai Comandi territoriali.All'impegno in ambito amministrativo, è stata affiancata l'attività di controllo pesca che – sempre in questa prima parte del 2021 - ha portato al sequestro di oltre 130 tonnellate di prodotto irregolare, nonché di oltre 54 km di reti irregolari.L'anniversario del Corpo assume quest'anno un significato ancora più particolare, poiché coincide – di fatto – con il suo avvicendamento al vertice: è programmata infatti il prossimo 23 luglio, presso la sede del Comando generale di Roma, la cerimonia del passaggio di consegne nel corso della quale, dopo oltre tre anni alla guida del Corpo, il Comandante generale cedente, Ammiraglio Giovanni Pettorino, passerà il testimone al Comandante generale accettante, Ammiraglio Nicola Carlone, anch'egli presente quest'oggi alla cerimonia.Clicca qui per vedere il video della cerimoniaClicca qui per vedere il video istituzionale del 156° anniversarioClicca qui per vedere il video dello slideshow storico 

  • Il Comandante generale incontra il personale in quiescenza
    on 20 Luglio 2021 at 6:20

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: RomaSi è tenuta lo scorso venerdì 16 luglio, presso il Comando Generale, un incontro con una rappresentanza degli Ammiragli – alcuni dei quali già Comandanti e Vice Comandanti generali – nonché dei Comandanti e Sottufficiali in quiescenza del territorio laziale, presenziata dal Comandante generale, Ammiraglio Giovanni Pettorino.L'incontro, fortemente voluto dall'Ammiraglio Pettorino, coincide con l'ormai prossima conclusione del proprio mandato, nel corso del quale egli ha tenuto a mantenere costantemente un contatto diretto con il personale operante su tutto il territorio nazionale, come  testimoniano le visite presso tutti i 288 Comandi del Corpo tenute personalmente dal Comandante generale. Incontri, questi ultimi, che hanno sempre coinvolto – come in questa circostanza – il personale in quiescenza, nel segno della continuità, del senso di appartenenza e di riconoscenza.Nel corso del costruttivo momento di saluto e confronto, sono stati condivisi con il personale intervenuto, i risultati raggiunti e le principali attività riguardanti il Corpo nei molteplici contesti che lo vedono operare a tutela degli interessi marittimi del Paese, con un focus particolare sulle novità che lo investiranno nel prossimo futuro in chiave di accrescimento delle potenzialità operative e logistiche. Tematiche, queste ultime, affrontate rispettivamente -  dopo un indirizzo di saluto del Vice Comandante generale, Ammiraglio Ispettore (CP) Antonio BASILE – dal Capo del Reparto Mezzi aerei, navali e terrestri - C.V. (CP) Luciano DEL PRETE, dal Capo del Reparto Amministrazione e logistica - C.V. (CP) Paolo LAVORENTI e dal Capo Ufficio dell'Assistente del Comandante generale, C.V. (CP) Edoardo BALESTRA.Al termine dell'incontro, l'Ammiraglio Pettorino, nel prendere la parola, ha inteso manifestare la propria gratitudine per la vicinanza che il personale convenuto non gli ha fatto mai mancare durante l'intero mandato, affermato come "ciò che siamo, lo dobbiamo alla lungimiranza e all'impegno di chi ci ha preceduto".

  • L’Ammiraglio Pettorino insignito della Medaglia d’Oro al Merito della Croce Rossa Italiana
    on 17 Luglio 2021 at 9:32

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: Roma Il Presidente della Croce Rossa Italiana, Dott. Francesco ROCCA, ha conferito lo scorso 16 luglio, la Medaglia d’Oro al Merito della C.R.I. all’Ammiraglio Giovanni PETTORINO "per l'impegno nel dirigere operazioni di soccorso in mare che hanno consentito di salvare migliaia di vite umane - sempre ispirato al rispetto delle Istituzioni e alla tutela dei Diritti Umani, dimostrando piena aderenza ai Principi Fondamentali a cui si ispira il Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa”Nell’ambito della cerimonia, l’Ammiraglio ha ribadito l’ammirazione per il lavoro svolto dalla  Croce Rossa Italiana, “sempre disponibile, ovunque ce ne sia bisogno”.Una collaborazione, quella tra le CRI e la Guardia Costiera, suffragata anche alla luce del recente protocollo d’intesa sottoscritto, in cui,  oltre a rinnovare ed aggiornare la collaborazione nei vari ambiti delle rispettive attività di istituto, pone l’accento sull’esigenza di promuovere e sviluppare momenti di scambio formativo tra il rispettivo personale tecnico della Croce Rossa e della Guardia Costiera, con l’obiettivo di aumentarne il livello di capacità e prontezza operativa in situazioni di pericolo in mare.

  • Il Comandante Generale in visita a Seziomare Falconara Marittima
    on 15 Luglio 2021 at 11:09

    Data: 15/07/2021 00:00:00Categoria: Attività, CronacaLuogo: Falconara MarittimaSi è concluso ieri a Falconara Marittima, il lungo percorso che ha visto il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, incontrare il personale dei Comandi territoriali del Corpo, sviluppatosi nell'intero arco del suo mandato.Nella mattinata di ieri, infatti, l'Ammiraglio Pettorino, accompagnato dal Contrammiraglio Enrico Moretti, Direttore Marittimo delle Marche, ha visitato il 288esimo ed ultimo Comando territoriale, recandosi presso la Sezione staccata falconarese, dipendente dalla Capitaneria di porto di Ancona. A pochi giorni dalla conclusione del proprio mandato, il Comandante Generale ha incontrato il personale della Sezione, al quale – come sin qui fatto – ha portato la vicinanza del Vertice del Corpo, manifestando ancora una volta l'apprezzamento per l'impegno profuso sul campo, con particolare riguardo per il periodo estivo in corso, durante il quale il personale della Guardia Costiera è chiamato a garantire a tutti i cittadini una permanenza sicura e serena lungo le spiagge e nei mari della penisola.

  • Consegnata a Genova una targa speciale per i 25 anni dalla costituzione del 1° Nucleo Sub della Guardia Costiera
    on 10 Luglio 2021 at 11:02

    Data: 10/07/2021 00:00:00Categoria: EventiLuogo: Genova​Lo scorso 24 giugno, il Direttore dell'Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee (AISTS) Paolo Ferraro, insieme al Consigliere Leonardo D'Imporzano, hanno consegnato una targa come riconoscimento speciale per i 25 anni dalla costituzione del primo Nucleo Sub del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera.La cerimonia di consegna del riconoscimento - semplice ma suggestiva - è avvenuta presso i locali della Capitaneria di porto di Genova. A ricevere la targa, il Comandante del 5° Nucleo Sub della Guardia Costiera, il Capitano di Corvetta Angelo Doria, unitamente a una rappresentanza dei suoi uomini. Presenti all'evento anche il Comandante Generale del Corpo, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, insieme all'Ammiraglio Ispettore Nicola Carlone e al Contrammiraglio Sergio Liardo.L'Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee riunisce coloro che hanno ricevuto il Tridente d'Oro, premio creato nel 1960 e considerato il "Nobel delle attività subacquee". È questo, infatti, un premio d'eccellenza a livello mondiale nelle attività subacquee scientifiche, tecniche, tecnologiche e iperbariche, come pure in ambito divulgativo e artistico, oltre che sportivo ed esplorativo.Con il conferimento di una targa speciale ai Sub della Guardia Costiera, in occasione dei 25 anni dalla costituzione del 1° Nucleo, l'AISTS ha inteso sottolineare e onorare il ruolo fondamentale svolto dal Corpo non solo a salvaguardia della vita umana in mare, ma anche in tutela del prezioso patrimonio ambientale sommerso. Si legge difatti nella motivazione della targa: "AI NUCLEI SUBACQUEI DELLA GUARDIA COSTIERA. Nel 25° anniversario dalla loro istituzione, per il quotidiano impegno nella tutela e salvaguardia dell'ambiente sommerso e della vita umana". E non a caso la tutela del patrimonio ambientale sommerso rientra tra i compiti preminenti dei Nuclei Sub della Guardia Costiera, giacché sono costantemente impegnati nella protezione dell'habitat marino e costiero attraverso specifiche campagne, tra le quali quella denominata "Reti fantasma",  svolta su mandato del Ministero della Transizione Ecologica per il recupero delle reti abbandonate sui fondali marini, veri e propri "muri della morte" per le specie ittiche che vi rimangono intrappolate e motivo di inquinamento a causa delle microplastiche che disperdono. A questo proposito, basti pensare che dal 2019 ad oggi i Nuclei Sub del Corpo hanno recuperato dal mare ben 25 tonnellate di reti.

  • L’Ammiraglio Andrea Agostinelli è il nuovo Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio
    on 9 Luglio 2021 at 10:57

    Categoria: EventiLuogo: Roma​Nei giorni scorsi il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, in un cordiale incontro con l'Ammiraglio Agostinelli presso il Comando Generale, gli ha rivolto le sue congratulazioni per il nuovo prestigioso incarico. ll 18 giugno del 2021, infatti, il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, ha nominato l'Ammiraglio Agostinelli Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, ponendo fine - così - a un lungo periodo di commissariamento del porto di Gioia Tauro, svolto dallo stesso Agostinelli dal 6 novembre del 2015, e dando completamento - altresì - alla riforma portuale che ha portato all'istituzione delle AdSP.Sotto la guida di Agostinelli il porto di Gioia Tauro è stato l'unico in Italia ad avere nel 2020 un aumento del traffico merci, e ad oggi è considerato il primo porto italiano per transhipment. Nella classifica relativa alla connettività dei porti a livello internazionale elaborata dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo sviluppo globale, inoltre, nel secondo trimestre del 2021 lo scalo di Gioia Tauro si è posizionato al vertice del mercato italiano di settore, confermano la posizione già raggiunta lo scorso anno.Nel rivolgere il suo saluto di commiato all'Ammiraglio Agostinelli, il Comandante Generale si è complimentato per il nuovo incarico, ringraziandolo - altresì - per l'ottimo lavoro svolto nel Corpo delle Capitanerie di porto al servizio del Paese. 

  • Al Comando Generale l’Assemblea Ordinaria dei Soci del Comitato Nazionale del Welfare della Gente di Mare
    on 9 Luglio 2021 at 10:28

    Categoria: Eventi, AttivitàLuogo: Roma​Nella giornata dell'8 luglio, si è tenuta, presso la sede del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia costiera, l'Assemblea Ordinaria dei Soci del Comitato Nazionale del Welfare della Gente di Mare. L'Assemblea plenaria, tornata a svolgersi in presenza di tutti i soci, sebbene nel rispetto delle misure di distanziamento e di tutela previste, è stata co-presieduta dal Comandante generale Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, in qualità di Presidente del Comitato e dalla Dott.ssa Maria Teresa Di Matteo, Vice capo di Gabinetto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e Direttore Generale per la Vigilanza sulle Autorità portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per vie d'acqua interne.Nel corso della discussione e trattazione dei numerosi punti all'ordine del giorno, è emersa la puntuale e crescente attenzione e sensibilità del cluster marittimo nazionale nell'affrontare questioni afferenti il benessere e la tutela del personale navigante che approda nei porti nazionali, anche ricorrendo a principi e meccanismi di matrice solidaristica, da sempre patrimonio comune di che vive e lavora sul mare.Sono stati, difatti, resi noti gli sviluppi dei recenti progetti dei Comitati Territoriali a favore dei marittimi che il Comitato Nazionale ha deciso di cofinanziare, proprio a sostegno delle locali realtà portuali che spesso incontrano anche difficoltà di natura economica nello sviluppare i loro piani di sostegno al personale marittimo proveniente dall'estero.L'importante consesso, che si riunisce due volte l'anno, rappresenta un'opportunità di confronto e di sintesi sulle specifiche tematiche dell'intero comparto tecnico-nautico, logistico-portuale ed armatoriale nazionale, riunendo attorno al tavolo i principali attori dell'economia marittima italiana.L'Assemblea è stata inoltre il momento in cui il Presidente del Comitato Nazionale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha formalizzato il suo commiato dal Comitato a seguito della prossima cessazione dal servizio attivo. Visibilmente emozionato, ma soddisfatto degli esiti della riunione, ha salutato, al termine dell'incontro tutti i partecipanti e nel ringraziarli per la sempre dimostrata sensibilità verso il tema della solidarietà e della assistenza sociale, così come fortemente sollecitata nella Convenzione MLC 2006 di cui l'Italia è Governo Contraente, ha riconosciuto come il Comitato Nazionale, con i suoi membri che rappresentano l'Armamento italiano, i servizi tecnico nautici, le Autorità Portuali, i Comandanti  e Direttori di Macchina, costituisca un serbatoio di vere eccellenze che ha permesso di raggiungere, nonostante il periodo di assoluta emergenza tutt'ora in corso, risultati lusinghieri a favore dell'utenza che del mare e dal mare trae la propria fonte di sostentamento e di svago.La Presidenza sarà assunta "ad interim", a partire dal prossimo 25 luglio, dal vice presidente, Avv.to Umberto Masucci, a cui spetterà il compito di traghettare il Comitato Nazionale fino alla prossima Assemblea di dicembre, allorquando si nominerà il nuovo Presidente.L'Avv.to Masucci ha, infine, donato all'Ammiraglio Pettorino il crest commemorativo The International Propeller Clubs, dedicando all'Ammiraglio espressioni di stima, amicizia e ringraziamento da parte dell'intero cluster marittimo-portuale.L'Ammiraglio Pettorino ha ricordato, nell'occasione, la lungimiranza del compianto Comandante generale Ammiraglio Raimondo Pollastrini, che tanto si spese, sin dal 2006, per la costituzione del Welfare della gente di mare, nelle more di una dedicata normativa di settore in applicazione della convenzione ILO-MLC-2006, che sarebbe intervenuta negli anni a venire.

  • Visita del Presidente di ISPRA al Comando Generale
    on 7 Luglio 2021 at 10:41

    Categoria: Attività, EventiLuogo: RomaNella giornata odierna il Presidente dell'ISPRA Dott. Stefano Laporta è stato ospite presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera per un saluto al Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, in vista del suo prossimo congedo.L'incontro ha rappresentato un momento di confronto e di dialogo tra l'Ammiraglio Pettorino e il Presidente Laporta, segno tangibile dell'importante rapporto di collaborazione istituzionale che unisce Guardia Costiera e ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) per la tutela dell'ambiente marino.Una sinergia consolidata, nel quadro del  Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA), che ha visto operare le due Istituzioni, nel corso del 2020, su tutto il territorio nazionale con la campagna "Dal lockdown alla ripartenza" per il monitoraggio straordinario delle acque marine durante la pandemia.L'incontro è stato l'occasione per ricordare le diverse attività che, nel corso degli anni, hanno coinvolto in prima persona il Presidente Laporta e l'Ammiraglio Pettorino, come le operazioni di rimessa in galleggiamento (refloating) e trasferimento della nave Costa Concordia dall'isola del Giglio al porto di  Genova, durante le quali ricoprivano rispettivamente il ruolo di Direttore dell'ISPRA e di Capo Ufficio Piani e Operazioni del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto Guardia Costiera.La visita, svoltasi in un clima di sentita cordialità, si è conclusa con attestazioni di vivo apprezzamento per le attività svolte dalle due organizzazioni.

  • Premio 100 eccellenze Italiane - menzione d’onore alla Guardia Costiera
    on 7 Luglio 2021 at 8:44

    Categoria: Attività, EventiLuogo: Roma​Lo scorso  giovedì 1° luglio, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio in Roma, si è tenuta la VI edizione del Premio 100 Eccellenze Italiane, organizzato dall'Associazione LIBER e patrocinato, tra gli altri, dalla  Presidenza del Consiglio dei Ministri.La finalità dell'iniziativa è quella di premiare i 100 protagonisti della migliore Italia, in virtù del prezioso contributo recato da ciascuno di essi alla crescita del nostro Paese. Nell'ambito della manifestazione l'Ammiraglio Luigi Giardino, Capo del VI Reparto "Sicurezza della Navigazione e Security Marittima" del Comando Generale, ha ricevuto una menzione d'onore come riconoscimento dell'intenso lavoro svolto, nel corso della sua carriera, in favore di una sempre maggiore sicurezza dei trasporti marittimi nazionali.Il VI Reparto del Corpo delle Capitanerie di Porto, infatti, è l'organo tecnico del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili responsabile della gestione amministrativa e funzionale della sicurezza della navigazione (safety of navigation) e della sicurezza marittima (maritime security); dove per sicurezza della navigazione si intende l'impegno del Corpo nel controllare, verificare e rilasciare la documentazione di sicurezza al naviglio nazionale mercantile e da pesca (Flag State), come pure nei confronti delle navi di bandiera straniera che approdano nei porti nazionali (Port State control); mentre per sicurezza marittima si intende un'ulteriore attività tecnica che coinvolge i sistemi portuali e la gestione delle navi al fine di individuare misure di natura preventiva volte a tutelare lo shipping e gli impianti portuali contro la minaccia di atti illeciti intenzionali.

  • "Incanto nel blu": ad Ischia la Guardia Costiera parla di tutela ambientale e biodiversità
    on 6 Luglio 2021 at 15:06

    Data: 06/07/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: IschiaIeri sera, nella suggestiva cornice del Castello aragonese di Ischia si è tenuto l'evento "Incanto nel blu", un'iniziativa promossa dall'Area Marina Protetta "Regno di Nettuno" e dedicata alla natura sommersa e alla riscoperta della biodiversità come patrimonio collettivo.L'incontro - moderato dal giornalista Pasquale Raicaldo - ha avuto inizio con un indirizzo di saluto e benvenuto rivolto dall'Autorità comunale alla nutrita platea di spettatori. Presenti all'evento anche il Comandante in II della Capitaneria di porto di Napoli, Capitano di Vascello Giuseppe Menna, e il Comandante della Guardia Costiera di Ischia, Tenente di Vascello Antonio Cipresso.Successivamente, il Direttore dell'Area Marina Protetta "Regno di Nettuno", Antonino Miccio, e  il Presidente della Società italiana di biologia marina, prof. Giovanni Fulvio Russo, hanno presentato e commentato la mostra fotografica "Proteggiamo un mare di emozioni", con scatti realizzati nella stessa Area Marina Protetta. Immagini suggestive e affascinanti che hanno emozionato i presenti per la bellezza e la varietà di fondali ricchi di vita.Terminata la presentazione della mostra fotografica, si sono accesi i riflettori sul libro "Incanto nel blu" scritto dalla giornalista Marina Viola, il 4° della collana editoriale "Storie di mare" della casa editrice All Around, curata dal Comando Generale della Guardia Costiera e diretta dal Capo Ufficio Comunicazione, Capitano di Vascello Cosimo Nicastro.Dedicato alle 29 Aree Marine Protette, ai due parchi archeologici sommersi e al Santuario internazionale dei mammiferi marini Pelagos , il libro - con la prefazione della dott.ssa Stefania Divertito, Capo Ufficio stampa del Ministero della Transizione Ecologica - restituisce al lettore il fascino e la bellezza di luoghi straordinari e incontaminati, tutti da vivere e tutelare. Non manca, all'interno dello stesso, la descrizione dei compiti e del fondamentale apporto della Guardia Costiera alla salvaguardia degli ambienti marini; una cornice di sicurezza e di tutela che il Corpo garantisce ogni giorno, con mezzi e personale, verso un patrimonio ambientale e paesaggistico che per l'Italia rappresenta una risorsa inestimabile.Ma non solo. L'incontro ha rappresentato anche l'occasione per il lancio della 2ª edizione della campagna "Reti fantasma". A prendere la parola è stato il Comandate Nicastro il quale, rivolgendosi ai presenti, ha spiegato come la campagna "Reti fantasma",  che la Guardia Costiera svolge su mandato del Ministero della Transizione Ecologica per il recupero delle reti abbandonate sui fondali marini, sia strettamente e indissolubilmente legata alla difesa della biodiversità, giacché rimuovere dai fondali marini queste reti - veri e propri "muri della morte" -  significa proteggere il mare salvaguardandone la varietà delle specie ittiche e vegetali. Dal 2019 ad oggi i Nuclei Sub del Corpo hanno recuperato dal mare ben 25 tonnellate di reti.All' evento si è parlato inoltre del Progetto di Mobilità sostenibile del Corpo. Le 50 auto ad emissioni zero, che il Ministero della Transizione Ecologica ha consegnato alla Guardia Costiera, sono già operative nelle Aree Marine Protette e permettono il pattugliamento via terra delle stesse in supporto alle attività di vigilanza svolte in mare dal Corpo.A conclusione dell'evento ha preso la parola il Comandante Generale del Corpo, l'Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, che nel suo intervento ha voluto ribadire l'importanza del mare tanto da un punto di vista ambientale quanto da un punto di vista economico, sottolineando come la Guardia Costiera con i suoi 11mila uomini e donne operi ogni giorno per farsi garante e portavoce di quei valori che sono necessari per rivalutare e valorizzare il patrimonio storico, sociale, culturale e ambientale rappresentato dal nostro mare. Proprio in tale ottica, lo scorso aprile, il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e il Comandante Generale Giovanni Pettorino hanno siglato un protocollo d'intesa con l'importante obiettivo di contribuire alla formazione delle giovani generazioni per la diffusione della cultura del mare. 

  • ISCHIA - Intitolazione di un’area della Pineta Mirtina - Ai marinai d’Ischia e al Corpo delle Capitanerie di porto.
    on 5 Luglio 2021 at 8:03

    Data: 05/07/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Ischia​Nella mattina del 03 luglio 2021, all'interno della Pineta Mirtina nel Comune di Ischia si è svolta la cerimonia di intitolazione di un'area verde "Ai marinai d'Ischia e al Corpo delle Capitanerie di porto".L'opera è stata realizzata su iniziativa del Comune di Ischia e dell'Associazione Unione Nazionale Sottufficiali Italiani - Sezione di Ischia e costituisce ulteriore testimonianza del rapporto che lega il Corpo delle Capitanerie di porto al territorio.La cerimonia è svolta alla presenza del Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, di tutti i Sindaci dei Comuni ischitani, dei rappresentanti dell'U.N.S.I. e dell'Associazione Nazionale marinai d'Italia nonché dei locali rappresentanti delle Forze armate e di polizia e della Diocesi di Ischia.Nell'occasione, da parte del Presidente Onorario dell' U.N.S.I. Vito Impagliazzo e del Presidente della Sezione di Ischia Sebastiano Lucido Balestrieri sono stati consegnati degli attestati di riconoscimento alla memoria ai familiari del Tenente di porto Giovan Giuseppe Castagna, del Sottocapo Vincenzo Rispoli e della Medaglia d'Argento al Valor Militare Francesco Paolo Colella.Il Sindaco di Ischia Dottor Vincenzo Ferrandino ha sottolineato l'impegno profuso dalla Guardia Costiera sia a livello nazionale che in ambito cittadino, in particolare per tutte quelle attività che garantiscono la salvaguardia della vita umana in mare e la tutela dell'ambiente marino. Il Sindaco ha quindi ribadito l'importanza di tenere viva la memoria di tutti quei marinai dell'isola di Ischia che hanno dedicato la propria vita a costruire le libertà future.Il Comandante Generale, accompagnato per l'occasione dal Titolare dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia, Tenente di Vascello Antonio Cipresso – ha poi ringraziato i Sindaci e tutte le autorità presenti, per l'importante riconoscimento che hanno voluto dedicare agli uomini e donne del Corpo, ribadendo, a sua volta, l'importanza del ricordo e della memoria di tutti i marinai e degli uomini di mare.Al termine della cerimonia l'Ammiraglio ha raggiunto la sede dell'Ufficio locale marittimo di Forio di Ischia, dove ad accoglierlo vi era il Sindaco Dottor Francesco Del Deo e il 1° Lgt Riccio Massimiliano, Titolare del Comando, e tutto il restante personale militare.L'Ammiraglio Pettorino ha ringraziato il Sindaco, dando risalto alle importanti competenze svolte dal personale della locale Capitaneria di porto che offre un essenziale contributo al proficuo ed ordinato sviluppo dei traffici marittimi locali e delle attività economico commerciali di Forio d'Ischia.

  • Il Comandante Generale partecipa all’evento di premiazione “Mare Pulito - Bruno Giordano”
    on 29 Giugno 2021 at 9:57

    Data: 29/06/2021 00:00:00Categoria: Attività, EventiLuogo: Tropea​Il 26 giugno si è svolto, a Tropea, l'evento di assegnazione del premio "Mare Pulito Bruno Giordano", un riconoscimento istituito in memoria del compianto procuratore di Vibo Valentia che viene conferito ai Comuni virtuosi che si distinguono per l'impegno nella cura dell'ambiente e del mare. In considerazione della tematica trattata, l'evento ha visto la partecipazione, oltre alle autorità locali, del Sottosegretario del sud e la coesione territoriale Dalila Nesci e del Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino. Diversi i temi trattati durante la cerimonia di premiazione, come l'imprescindibilità della tutela del mare e dell'ambiente in funzione dello sviluppo dell'industria turistica che rappresenta uno dei principali settori d'interesse per il Paese. Proprio l'attività di tutela dell'ambiente marino e costiero rappresenta uno dei compiti principali che la Guardia Costiera svolge costantemente con mezzi, uomini e donne specializzati in materia, allo scopo di salvaguardare e preservare l'ecosistema per garantirne la fruibilità da parte della collettività.In questa edizione sono stati premiati i comuni di Melissa e Roccella Jonica, per le loro attività di tutela del mare, delle spiagge e della qualità delle acque.